Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

«Banche, la crisi richiede di agire con la rapidità delle Fintech»

La crisi indotta dalla pandemia ridurrà la redditività delle banche, con la caduta del Roe dal 7% allo 0-1% atteso per il 2020, e impatterà sul modello di business accentuando i servizi digitali che i clienti hanno dimostrato di gradire anche se la filiale resterà centrale e l’evoluzione del modello distributivo sarà multicanale. La vera novità “industriale” per il settore bancario sta piuttosto nell’agilità nel lancio di nuovi prodotti e servizi finanziari, anche non tradizionalmente bancari, che stanno portando le banche a reagire e ad agire come una start up del Fintech. «Act like a startup: gli istituti finanziari, anche i piu? tradizionali, sono stati costretti a lanciare prodotti e implementare procedure in tempi record, aumentando la loro flessibilita? anche grazie ad una compliance piu? proattiva». Sono queste le principali indicazioni che emergono dalla nuova ricerca “Covid19-Banking challenges and the New Normal” realizzata da EY anche tramite un Osservatorio dedicato, che analizza gli impatti che il Covid-19 ha avuto e avrà su banche e fintech suggerendo una roadmap di iniziative per essere competitivi in quel che si prospetta come il «New Normal».

Se il rapporto con la clientela nel «New Normal» sembra non essere destinato a tradursi in una relazione al 100% digitale, la cosiddetta «customer-centricity sara? il vero pilastro permanente a cui fare riferimento: che sia fisico o digitale, l’engagement va ripensato su misura del cliente, ripensando completamente l’architettura della distribuzione tradizionale».

Il modello della customer centricity è tipico delle nuove società Fintech a cui le banche – secondo EY – dovrebbero ispirarsi. «Le FinTech, avendo fatto dell’agilità il proprio cavallo di battaglia, sono state in media meno impattate dalla crisi, riuscendo anche, in alcuni casi, a guadagnare importanti quote di mercato. In particolare grazie alla forte crescita del digital lending, che in alcune FinTech ha registrato un incremento dal 100% al 300% dei volumi».

D’altra parte, guardando all’evoluzione dei servizi finanziari in un orizzonte di medio termine, «l’incremento dell’e-commerce, l’utilizzo di servizi solo-digitali come il food delivery, l’aumento generale dei pagamenti digitali come conseguenza delle misure di lockdown ha accelerato il processo che nel giro di qualche anno ci portera? a diventare una cashless society» concludono da EY, un trend oggi aggredito da fintech e istituti di pagamento ma ancora poco esplorato dalla maggior parte degli incumbent.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Giuseppe Conte è pronto alla svolta: oggi pomeriggio, nel chiuso del castello Meseberg, farà capir...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Non ha cambiato idea, Giuseppe Conte. All’indomani della proposta di revisione della concessione p...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

L'occorsa emergenza sanitaria ha offerto, tra le altre, l'occasione di trattare un tema spesso consi...

Oggi sulla stampa