Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Banche, governo pronto

Il governo intende mettere a disposizione, per il finanziamento degli interventi a sostegno del sistema bancario, «fino a un importo complessivo massimo di 20 miliardi di euro per l’anno 2017 da reperire attraverso operazioni di emissione di titoli del debito pubblico»: è quanto si legge nella relazione trasmessa al parlamento, che ieri sera il ministro dell’economia, Pier Carlo Padoan, ha citato a più riprese nel suo intervento davanti alle commissioni bilancio di camera e senato.

«Ne risulterebbero conseguentemente modificati gli obiettivi programmatici di fabbisogno e debito pubblico», si legge ancora nel documento, «rispetto a quelli indicati nella risoluzione di approvazione della nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza, e il saldo netto da finanziare programmatico del bilancio dello stato, rispetto a quello fissato nella legge di bilancio 2017 (in corso di pubblicazione). L’impatto di queste operazioni sui predetti saldi dipenderà dalla tipologia di interventi che saranno adottati e dall’entità delle risorse che sarà necessario impiegare per ciascuno di essi».

Infine, conclude l’esecutivo, «in relazione all’incertezza sulle modalità, sui tempi e sull’entità finanziaria degli interventi da adottare, l’aggiornamento del quadro programmatico di finanza pubblica e il relativo piano di rientro potranno essere dettagliati con i prossimi documenti di programmazione, tenuto conto delle misure che potranno essere effettivamente intraprese».

Il governo «è pronto a adottare uno o più provvedimenti» che consentano di realizzare un programma di rafforzamento del patrimonio attraverso un intervento di ricapitalizzazione, nonché per assicurare un adeguato livello di liquidità.

Oltre a Mps, impegnata in una ricapitalizzazione da 5 miliardi, gli altri istituti che potrebbero utilizzare i fondi messi a disposizione dal decreto governativo sarebbero la Popolare di Vicenza, Veneto banca e Carige. Fra gli osservatori prevale l’idea che l’operazione di mercato di Mps proceda sempre più in salita e che l’intervento pubblico si avvicini a grandi passi.

Intanto, secondo quanto si è appreso, il consiglio di amministrazione del Monte dei Paschi si riunirà questo pomeriggio a Siena. La seduta servirà per fare il punto su come sono andate le operazioni relative alla conversione in azioni delle obbligazioni subordinate e all’aumento di capitale riservato al pubblico. Entrambe queste operazioni scadono proprio quest’oggi.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

L’esordio di Andrea Orcel come ad di Unicredit, uscita con un utile trimestrale doppio rispetto al...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Vittorio Colao, ministro per l’Innovazione tecnologica, non fa suo il progetto per una rete unica ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Un blitz della Ragioneria generale dello Stato evita un "buco" di 24 miliardi nel decreto "Sostegni ...

Oggi sulla stampa