Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Banche, dal 1° febbraio cambia la vigilanza

Dal 1° febbraio 2013 entreranno in vigore le nuove disposizioni di vigilanza della Banca d’Italia in materia di sanzioni e procedura sanzionatoria. La nuova disciplina contiene i principi generali e le regole procedimentali che l’Autorità di Vigilanza dovrà osservare nei casi di violazione, da parte delle diverse categorie di intermediari vigilati, delle norme poste a presidio della sana e prudente gestione dell’attività bancaria e finanziaria, della correttezza e trasparenza dei comportamenti e della prevenzione dell’utilizzo del sistema finanziario a scopo di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo. Il provvedimento risponde all’esigenza di razionalizzare la disciplina complessiva, dettando in un unico corpus le disposizioni sinora frammentate in più atti normativi. La procedura sanzionatoria si articola in numerose fasi (accertamento delle violazioni, contestazione delle violazioni, presentazione delle controdeduzioni ed eventuale audizione personale, valutazione del complesso degli elementi istruttori, proposta al Direttorio di irrogazione delle sanzioni o di archiviazione del procedimento, adozione del provvedimento sanzionatorio o archiviazione del procedimento da parte del Direttorio e notifica e pubblicazione del provvedimento), per ciascuna delle quali le disposizioni di vigilanza dettano uno specifico iter operativo da seguire. In particolare è previsto che la contestazione venga effettuata all’intermediario vigilato mediante apposita notifica, entro 90 o 180 giorni dall’accertamento a seconda del tipo di società, e che la presentazione dei documenti difensivi debba essere trasmessa al Servizio REA della Banca d’Italia entro il termine di 30 giorni dalla data di notifica della lettera di contestazione. L’eventuale provvedimento di irrogazione delle sanzioni è adottato dal direttorio dalla Banca d’Italia entro 240 giorni dalla scadenza del termine per la presentazione delle controdeduzioni da parte dell’intermediario vigilato. Il provvedimento sanzionatorio è pubblicato per estratto nel Bollettino di Vigilanza con indicazione delle violazioni accertate, delle disposizioni violate, dei soggetti sanzionati e delle sanzioni rispettivamente applicate. Le nuove disposizioni si applicano ai procedimenti sanzionatori avviati dopo la loro entrata in vigore. Ai procedimenti amministrativi pendenti alla stessa data, e fino alla loro conclusione, continueranno a essere applicate le disposizioni previgenti.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

L’anno del Covid si porta via, oltre ai tanti morti, 150 miliardi di Pil. Ma oggi si può dire che...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Forte crescita dell’attività di private equity nei primi due mesi dell’anno. Secondo il dodices...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Goldman Sachs ha riavviato il suo trading desk di criptovalute e inizierà a trattare futures su bit...

Oggi sulla stampa