Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Banche, altri no alla cedola

Continua ad allungarsi l’elenco delle banche europee che si adeguano alla linea della Bce di congelare i dividendi almeno fino a ottobre. La francese Bnp Paribas annullerà la retribuzione del 2019, accantonando l’importo a un fondo di riserva. Si tratta dell’ultimo caso tra le maggiori banche transalpine dopo Crédit Agricole e Société Générale. «Dopo il 1° ottobre e in base alle circostanze», ha spiegato Paribas, «il consiglio di amministrazione potrebbe accordare un’assemblea generale per procedere con la distribuzione delle riserve agli azionisti al posto del dividendo». La cedola proposta ammontava a 3,10 euro per azione.

Lo spagnolo Banco Santander annullerà anch’esso la retribuzione «fino a quando ci sia una maggiore visibilità in merito all’impatto della crisi sanitaria e si conoscano i dati relativi al 2020». L’istituto ha corrisposto un acconto sul dividendo di 10 centesimi ad azione in novembre e avrebbe dovuto pagare altri 13 cent.

In Italia Banca Sistema proporrà all’assemblea degli azionisti, convocata per il 23 aprile, di rinviare la decisione sul dividendo.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Sarà un’altra estate con la gatta Mps da pelare. Secondo più interlocutori, l’Unicredit di And...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«La sentenza dice che non è possibile fare discriminazioni e che chi gestisce un sistema operativo...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Un nuovo “contratto di rioccupazione” con sgravi contributivi totali di sei mesi per i datori di...

Oggi sulla stampa