Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Bancarotta Nei guai il manager che distrae

L’ amministratore che destini a proprio favore somme delle quali sia creditore nei confronti della società commette il reato di bancarotta. La Cassazione con sentenza n. 15280/2019 pone il principio per il quale nel caso in cui un amministratore distragga a proprio favore somme delle quali sia effettivamente creditore nei confronti della stessa commette ugualmente il reato di bancarotta fraudolenta. La Corte d’appello di Brescia condannava il soggetto per avere distratto a proprio favore somme di cui era creditore nei confronti della società gestita. I giudici ritenevano configurabile la bancarotta fraudolenta, posto che l’automatica appropriazione delle somme da parte del reo non poteva essere considerato un atto lecito. L’ imputato ritenendosi leso nei propri diritti ricorreva per cassazione. Deduceva il difensore come la situazione di fatto e in particolare il rapporto credito/debito esistente tra l’amministratore e la società che aveva per oggetto le somme delle quali era stata contestata l’indebita distrazione, escludeva in via automatica la configurabilità nel caso di specie del reato di bancarotta fraudolenta. Il procedimento dopo avere esaurito il proprio corso veniva deciso. La questione aveva sempre trovato una risoluzione uniforme circa l’eventuale esistenza della responsabilità dell amministratore in casi come questo. In particolare, osservano gli ermellini come le due qualità di amministratore e creditore non possano ad ogni modo essere scisse permanendo in ogni modo in capo all’amministratore creditore degli obblighi di fedeltà che riguardano tutti i dirigenti della società. Pertanto anche nel caso in cui l’amministratore effettivamente vanti crediti nei confronti della società deve ad ogni modo considerare in sede di loro riscossione il reale interesse della persona giuridica, il quale vuole che una loro automatica percezione senza alcuna considerazione degli interessi dell ente amministrato configuri l’indebita distrazione di somme vietata dalla legge.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Via libera agli indennizzi per i risparmiatori truffati dalle banche: ieri, il ministro dell’Econo...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Quaranta giorni per salvare Alitalia prima che si esauriscano le risorse residue del prestito ponte ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La crisi di governo fa subito vacillare il precario equilibrio della finanza pubblica italiana e apr...

Oggi sulla stampa