Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Bancarotta, la tenuità vince sulla recidiva

In materia di bancarotta, il divieto di prevalenza dell’attenuante (prevista dalla legge fallimentare per chi ha cagionato un danno patrimoniale di speciale tenuità) sulla recidiva reiterata conduce a conseguenze sanzionatorie manifestamente irragionevoli. E per questo va dichiarato costituzionalmente illegittimo. Lo ha deciso la Consulta nella sentenza n.205/2017, depositata ieri, con cui ha bocciato l’art.69, quarto comma, del codice penale (così come modificato dalla legge n.251/2005) nella parte in cui stabilisce il suddetto divieto.

A sollevare la questione di legittimità è stata la Corte d’appello di Ancona, chiamata a giudicare in secondo grado il caso di un imprenditore condannato in primo grado per bancarotta fraudolenta ma ad una pena considerata modesta dalla procura generale che infatti ha impugnato la sentenza ritenendo illegittima l’applicazione dell’attenuante per tenuità del fatto effettuata dal tribunale di Urbino.

Secondo la Corte d’appello marchigiana, la norma censurata avrebbe violato i princìpi di uguaglianza e ragionevolezza perché avrebbe portato ad applicare «pene identiche per violazioni di rilievo penale enormemente diverso (il recidivo reiterato responsabile di bancarotte fraudolente ultramilionarie verrebbe punito con la stessa pena prevista per il recidivo reiterato autore di episodi di modesta gravità, con limitati o nulli pregiudizi ai creditori). Una tesi condivisa dalla Consulta secondo cui tale equiparazione sul piano edittale di due fattispecie molto diverse sul piano dell’offesa costituisce «una violazione dell’art.25, secondo comma Cost. che pone il fatto alla base della responsabilità penale».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Cdp ha appena celebrato il più grande matrimonio del 2020, quello che ha portato alle nozze Sia (4,...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Era nell’aria, adesso c’è la conferma ufficiale: l’Opa del Crédit Agricole Italia è «inatt...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Iccrea esce dal capitale di Satispay ma non abbandona il fintech. L'operazione, anzi, ha l'obiettivo...

Oggi sulla stampa