Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Bancari sull’ottovolante

Borsa sull’ottovolante. Dopo il rosso di martedì, ieri Piazza Affari ha chiuso la seduta con l’indice Ftse Mib in rialzo dell’0,88% a 16.349 punti. All Share +0,78%. Positive anche le principali borse europee: Madrid ha visto l’indice Ibex chiudere con +0,97%; a Parigi il Cac-40 è cresciuto dello 0,48%, a Francoforte il Dax ha segnato +0,41% e il Ftse 100 di Londra ha chiuso a +0,06%.

Il mercato ha accolto in maniera favorevole la decisione della banca centrale del Giappone (BoJ) di mantenere invariati i tassi e ha confermato il suo impegno verso una politica monetaria accomodante. Ed è rimasto in attesa delle decisioni della Fed sui tassi di interesse.

La seduta di ieri è stata scarna sul fronte dei dati macroeconomici: nella settimana al 16 settembre l’indice che misura il volume delle richieste di mutui negli Stati Uniti si è attestato a 530,8 punti, in calo del 7,3% rispetto alla settimana precedente (572,9 punti). Le scorte settimanali di greggio statunitensi sono risultate pari a 504,598 mln di barili, in calo di 6,2 mln di barili rispetto alla settimana precedente (consenso a +3,3 mln). Il prezzo del petrolio in rialzo ha favorito l’andamento dei titoli dell’Oil&Gas. Nel listino di piazza Affari il titolo Saipem ha chiuso a +1,31%, Eni +0,32%, Enel -0,41% e Tenaris +0,26%.

In positivo anche le banche: Ubi B. +5,38%, B.P.E.Romagna +4,71%, B.P.Milano +4,26%, B.Popolare +3,65%, Unicredit +3,63%, B.Mps +2,46%, Mediobanca +2,3% e Intesa Sanpaolo +1,39%. Su Unicredit Hsbc ha confermato la raccomandazione buy con prezzo obiettivo a 2,83 euro. Il titolo è tra le banche europee preferite di Hsbc. Generali +1,08%,

In luce Telecom I. (+2,61% a 0,7475 euro). Acquisti su Prysmian (+3,11% a 22,91 euro). Morgan Stanley (overweight, Tp 24 euro) legge in modo positivo il deal tra Abb e Nkt Cables. Il gruppo ingegneristico con sede a Zurigo ha dichiarato l’intenzione di voler cedere il proprio business dei cavi ad alta tensione ai danesi per un enterprise value di 836 mln euro. Stm ha guadagnato l’1,05% a 7,19 euro. Ubs ha alzato il prezzo obiettivo sul titolo da 6,2 a 6,7 euro, confermando la raccomandazione neutral.

Fca in flessione dello 0,78% e Finmeccanica a +1,38%.

In lieve rialzo YNap (+0,04% a 27,75 euro). Mediobanca Securities ribadisce il giudizio outperform (Tp 31,3 euro) sull’azione e definisce «rilevante» la nomina di Deborah Lee a nuovo global chief people officer. Si registrano, invece, vendite su B.Unicem (-1,72%) e Fca (-0,78%). Per quest’ultima un gestore ha citato le indiscrezioni di stampa in merito al fatto che Takata sarebbe a rischio bancarotta.

Sul resto del listino si segnala La Doria (-3,71% a 9,08 euro) che continua a essere penalizzata dai conti semestrali che hanno visto una revisione al ribasso delle previsioni.

Juventus (+0,71% a 0,3102 euro) ha incrementato i rialzi dopo la pubblicazione dei risultati. L’esercizio 2015-2016 ha visto l’utile della società salire del 78,3% a/a a 4,1 mln euro. Primi Sui Motori si è posizionata invece tra i migliori titoli di tutta piazza Affari con un rialzo del 29,22% a 1,318 euro. L’azione ha beneficiato dei risultati del primo semestre pubblicati ieri a mercati chiusi.

Secondo quanto reso noto da Borsa Italiana, il controvalore provvisorio degli scambi, ieri, è stato pari a 1,649 mld euro, in aumento rispetto agli 1,636 di martedì.

Lo spread tra Btp decennali e omologhi tedeschi ha chiuso a 128 punti, contro i 127 punti dell’apertura. Il rendimento si attesta all’1,28%.

Sul mercato dei cambi, l’euro è rimasto sostanzialmente stabile sul dollaro, scambiato a 1,1168.

Petrolio in rialzo,: il Brent è stato trattato a 46,67 dollari al barile e il Wti a 45,09 dollari al barile (+3,87%).

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Nonostante la pandemia tante aziende hanno deciso o subìto il lancio di un’Opa che le porterà a ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Peugeot-Citroën ha annunciato di aver parzialmente rimarginato le ferite della prima parte dell’a...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Meno macchine, meno motori termici, e un ritorno al futuro nei modelli. Ecco la ricetta del nuovo am...

Oggi sulla stampa