Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Azioni Intesa ai dipendenti “È un premio”

Entro breve, infatti, tutti i 90 mila dipendenti del gruppo – compresi quindi quelli all’estero – diventeranno azionisti del gruppo. Non è detto che lo resteranno, ma per la prima volta in Italia un accordo sindacale prevede un piano di azionariato diffuso, articolato su vari passaggi, considerato parte dei premi aziendali o di risultato negoziati ed erogati durante il piano d’impresa 2014-2017.
Inoltre, la banca ha firmato con le rappresentanze sindacali un accordo (limitato a chi ha un reddito lordo fino a 65 mila euro) per il pagamento di un premio sociale (820 euro lordi) relativo al 2013, che potrà essere legato al welfare per i figli (asili nido, libri scolastici).
Ma la parte più innovativa firmata dalle sigle sindacali ma soggetta all’approvazione dell’assemblea di Intesa Sanpaolo di domani – prevede l’assegnazione delle azioni a tutti i lavoratori del mondo Intesa. E dunque: una prima tranche, corrispondente a 920 euro in azioni ordinarie, acquistate dalla banca sul mercato e attribuite ai dipendenti sulla base di un prezzo scontato rispetto alla media aritmetica dei 30 giorni precedenti all’assegnazione (prevista nel 2014).
Per chi deciderà di aderire alla fase due, conferendo queste azioni al Piano di investimento (volontario), si aprirà un percorso, stavolta differenziato per ruoli e responsabilità, fatto di assegnazione gratuita di azioni (generate da un aumento di capitale gratuito) e altre ancora sottoscritte dai dipendenti ad un prezzo di emissione scontato.
Comunque l’accordo, spiegano i sindacati, sarà tale per cui alla scadenza del Piano, nel 2017, verrà comunque garantito al dipendente l’importo complessivo netto; se poi ci sarà un apprezzamento del titolo in Borsa, l’importo sarà maggiorato. Se tutti aderissero al Piano triennale, il controvalore complessivo dell’accordo dovrebbe aggirarsi intorno ai 250 milioni.
Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Almeno per ora il pericolo è scampato. Ma è difficile capire quanto ancora la rete di protezione l...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Mario Draghi ha deciso di scrivere personalmente il nuovo Recovery Plan italiano. Lo farà insieme a...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Gli sherpa sono al lavoro per invitare Mario Draghi nella capitale francese. Emmanuel Macron vorrebb...

Oggi sulla stampa