Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Azimut vola in Borsa (+6%) Balzo dei dati semestrali

Semestrale da record e balzo in Borsa per Azimut. Il gruppo attivo nel settore del risparmio gestito ha chiuso il primo semestre del 2014 con ricavi in crescita a 258,4 milioni e un utile netto pari a 81,8 milioni rispetto ai 78,3 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente. Cifre che, secondo il presidente e fondatore di Azimut Pietro Giuliani, «confermano il trend di crescita ed evidenziano risultati che ad oggi proiettano il gruppo verso il miglior utile della sua storia».
Con una raccolta netta nei primi sei mesi dell’anno di circa 3,5 miliardi (anche grazie al consolidamento di Augustus Sim) il totale delle masse gestite a fine giugno ha raggiunto i 24,8 miliardi, ma se si aggiungono le cifre del risparmio amministrato e gestito da case terze direttamente collocato si raggiungono 27,6 miliardi: un livello che permette ad Azimut di raggiungere e superare il target del Business Plan 2010-2014 con sei mesi di anticipo.
Sempre a fine giugno la posizione finanziaria netta consolidata risultava positiva per 303,9 milioni di euro (era di 245,6 milioni a fine giugno 2013 e di 363,5 milioni a fine dicembre 2013). Denaro in cascina che servirà probabilmente ad Azimut (il cui titolo ieri ha chiuso in rialzo dell’8%) anche per continuare nella sua strategia di espansione all’estero che «proseguirà con decisione – ha sottolineato Giuliani – e poggerà sempre più, per l’internazionalizzazione dei nostri prodotti, sulla nostra presenza in Lussemburgo, seconda piazza finanziaria al mondo per i fondi d’investimento». Il gruppo, come confermato ieri da Giuliani a Radiocor, sta portando avanti trattative per realizzare acquisizioni all’estero, probabilmente già entro fine anno. L’obiettivo è di avere entro fine anno il 10% delle masse al di fuori dell’Italia.
Azimut punta inoltre a chiudere il 2014 con una raccolta netta di 4,5-5 miliardi di euro e con un nuovo record dell’utile dopo quello di 160 milioni vantato nel 2012. Sul fronte dei profitti, «l’idea è quella di superare il record del 2012 e considerando che nei primi sei mesi abbiamo realizzato già 82 milioni – conclude il manager – dovremmo farcela».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«Non sapevo che Caltagirone stesse comprando azioni Mediobanca. Ci conosciamo e stimiamo da tanto t...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Primo scatto in avanti del Recovery Plan italiano da 209 miliardi. Il gruppo di lavoro "incardinato"...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La Cina ha superato per la prima volta gli investimenti in ricerca degli Stati Uniti. Pechino è vic...

Oggi sulla stampa