Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Avvocati, oltre 1 mld di avanzo

La Cassa di previdenza forense ha conseguito nel 2020 un avanzo d’esercizio che ha oltrepassato il miliardo (in ascesa, al confronto con i «circa 937 milioni del 2019»), mentre il patrimonio rasenta ormai i 14 miliardi, in un anno, quello dello scoppio della pandemia, nel quale più di 100 milioni sono stati destinati alle iniziative assistenziali nei confronti degli avvocati. «È stato fatto un grande sforzo», con l’arrivo del Covid-19, sommando i fondi che tradizionalmente, in base ai regolamenti, vengono dedicati annualmente al welfare ad «altre risorse straordinarie per aiutare i colleghi», afferma il nuovo presidente dell’Ente pensionistico Valter Militi, aggiungendo che, sulla base delle dichiarazioni relative all’attività lavorativa del 2019, i redditi medi dell’avvocatura «reggono», ma «per ciò che riguarderà il 2020 ed il 2021 ci aspettiamo, in generale, dati meno incoraggianti», a causa del perdurare dell’emergenza sanitaria ed economica nel Paese.

Nel bilancio consuntivo per l’anno passato, recentemente approvato dal Comitato dei delegati della Cassa, si legge che le entrate contributive sono pari a 1,766 miliardi (nel 2019 si attestavano ad oltre 1,6), «nonostante l’azzeramento nel conto economico dei contributi integrativi-minimi obbligatori temporaneamente abrogati per il quinquennio 2018-2022», mentre la spesa per le prestazioni è di circa 986 milioni.

I professionisti associati sono 245.030 al 31 dicembre, di cui 13.742 pensionati attivi (+0,3% rispetto al 2019, quando la platea era composta da 244.952 soggetti). I beneficiari dell’indennità da 600/1.000 euro introdotta nella primavera dell’annualità precedente dal decreto «Cura Italia» (18/2020) hanno superato quota 145.000, ricorda, infine, la Cassa forense, che ha anticipato per conto dello Stato circa 316,5 milioni per il pagamento delle tre mensilità del sussidio (il 98% della somma è stata restituita agli Enti previdenziali, per la restante parte sono stati, poi, stanziati 10 milioni nel decreto sostegni, 41/2021, come raccontato su ItaliaOggi del 20 marzo scorso).

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Prorogare di almeno un mese (e quindi fino al 31 luglio) la dead line del 30 giugno per deliberare ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

0 VOTI «Il superbonus 110% è una misura potenzialmente positiva per la proprietà, int...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Sprint finale per la trasmissione della dichiarazione relativa all'Imposta sui servizi digitali (o ...

Oggi sulla stampa