Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Aumento Carige via libera Consob Malacalza punta al 20% Volpi segue a ruota

Scatterà lunedì prossimo l’aumento di capitale da 850 milioni di euro di Banca Carige. Dopo l’ok di Consob, che ha autorizzato la pubblicazione del prospetto informativo sull’operazione, il consiglio di amministrazione della banca ha fissato il prezzo di sottoscrizione delle nuove azioni che saranno collocate con uno sconto di circa il 35,2% rispetto al Terp (prezzo teorico dopo lo stacco del diritto di opzione). Cinque punti in meno rispetto al precedente aumento dell’estate scorsa e quasi quattro rispetto a quello di Monte dei Paschi di Siena (38,9%) partito a maggio. Percentuali comunque robuste, per rendere più appetibilel’aumento per tutti i soci della banca, in attesa di capire come si delineeranno i nuovi rapporti di forza all’interno dell’istituto. E’ nota, infatti, la volontà dell’azionista di riferimento, Vittorio Malacalza insieme ai figli Davide e Mattia, di consolidare il più possibile la propria quota, oggi a ridosso del 15%, ma pronta a salire oltre il 20, fino alla soglia massima consentita prima di far scattare l’Opa. Molto dipenderà dall’atteggiamento che assumerà il secondo azionista, il sistema delle casse di risparmio e popolari francesi di Bpce, che a Malacalza nelle scorse settimane ha ceduto un 4,60% del suo pacchetto di azioni Carige (il 9,70) e ora riflette sul destino della quota rimanente, di poco superiore al 5. Potrebbe par- tecipare all’aumento ma, se decidesse di dismettere il suo 5%, potrebbe farlo con un nuovo accordo con la famiglia Malacalza. I riflettori sono comunque puntati sull’atteggiamento del terzo azionista, l’imprenditore Gabriele Volpi, che ha fatto la sua fortuna con il business del petrolio in Nigeria, molto attivo in campo sportivo (è proprietario della Pro Recco di pallanuoto e dello Spezia Calcio) e immobiliare e che in poche settimane è entrato con il 2 ed è rapidamente salito fino al 5%. Volpi è entrato in Carige attraverso il suo trust familiare, l’inglese “The Summer”, e secondo voci ricorrenti in ambienti finanziari, potrebbe puntare a una quota del 10% di capitale.
Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

L’assemblea della Popolare di Sondrio, convocata l’11 maggio, avrà per la prima volta in 150 an...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Dopo mesi di battaglia legale e mediatica, Veolia e Suez annunciano di aver raggiunto un accordo per...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La sfida all’ultimo chip tra Stati Uniti e Cina sta creando un «nuovo ordine mondiale dei semicon...

Oggi sulla stampa