Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Aumento Carige, 14 banche garanti

Sono 14 le banche e società finanziarie che garantiranno l’aumento di capitale fino a 650 milioni annunciato da Carige lo scorso 26 ottobre per coprire il deficit patrimoniale emerso dallo stress test Bce. Mediobanca guiderà il consorzio di garanzia e agirà in qualità di global coordinator e joint bookrunner.

BofA Merrill Lynch, Credit Suisse, Deutsche Bank London branch, Jp Morgan securities e UniCredit corporate & investment banking agiranno in qualità di co-global coordinators e joint bookrunners. Banco Santander, Commerzbank e Nomura international avranno invece il ruolo di joint bookrunners e Banca Akros, Banca Aletti, Equita Sim, Intermonte e Keefe, Bruyette & Woods, A Stifel Company agiranno in qualità di co-lead managers. Come detto, gli istituti hanno sottoscritto un pre-accordo in cui si sono impegnate a garantire il predetto aumento di capitale fino a un ammontare complessivo massimo di 650 milioni di euro.
Carige, insieme a Mps, è una delle due banche italiane nel mirino della Bce: il gruppo deve infatti colmare un deficit patrimoniale pari a 814 milioni di euro emerso al termine del Comprehensive assessment della Bce.
Nei giorni scorsi un quotidiano spagnolo aveva ventilato l’interesse per Carige da parte del Banco Santander. Al dossier Carige, secondo alcuni rumors, starebbero guardando anche altre banche popolari italiane, oltre al fondo Investindustrial di Andrea C. Bonomi.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Quota 100 non è solo la misura pensionistica del governo Conte 1. È anche il numero di miliardi ch...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Dieci giorni per tener fede agli accordi del 14 luglio. Se entro il 10 ottobre non si chiuderà la p...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La Bce potrebbe far cadere il suo tabù più grande: consentire all’inflazione di salire temporane...

Oggi sulla stampa