Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Atti e parcelle, lo studio in tasca

Un ufficio sempre in tasca. La diffusione di applicazioni per smartphone dedicate al mondo dei professionisti ha permesso di rivoluzionare il modo di lavorare. Niente più scrivanie, stampanti, fax, segretarie e sale riunioni. Per scrivere una memoria, emettere una fattura o consultare una sentenza, non è più necessario sedersi dietro a un computer o sfogliare pesanti codici, talvolta impolverati. Basta un telefono di ultima generazione e il gioco è fatto. In treno, a casa e, perché no, anche in vacanza. Ma quali sono le applicazioni che permettono di lasciarsi alle spalle il passato spianando la strada al lavoro del professionista 2.0? ItaliaOggi Sette ha fatto una ricognizione in rete per scovare gli strumenti più interessanti disponibili sul mercato. Risultato, con meno di 100 euro è possibile chiudere a chiave la serratura dell’ufficio e aprirsi a un nuovo modo di lavorare.

Prima cosa da fare, scaricare sul proprio smartphone l’immancabile PDF Expert, una applicazione che con un esborso di 9,99 euro consente di leggere, annotare o modificare documenti in formato Pdf utilizzando evidenziatori, appunti a mano o inserendo testo e timbri. Ma è anche possibile firmare documenti, unire più file, compilare moduli Pdf e visualizzare sul telefono diversi formati di file.

Benissimo, ma in un mondo dominato ancora dalla carta, come fare per modificare documenti da inviare ai nostri contatti? A questo ci pensa Scanner Pro, una app che con appena 3,99 euro trasforma il telefono o il tablet in uno scanner portatile. Attraverso l’uso della fotocamera, infatti, è possibile digitalizzare ogni genere di documento, sia esso un testo, una fotografia o una presentazione, per poi inviarlo come allegato di posta elettronica, parcheggiarlo in un cloud o spedirlo come fax.

Di grande utilità anche EasySign, una app che dà la possibilità di firmare documenti in remoto. Segnalata tra le Best Business Apps del 2015, con un costo di 39,99 euro all’anno l’applicazione permette di firmare, compilare e inviare ad altri per la firma documenti in qualsiasi formato.

Esistono applicazioni pensate per facilitare la vita di singole categorie di professionisti. Come gli avvocati, per cui sono state elaborate decine di applicazioni, gratuite o a pagamento, che permettono di svolgere liberamente la professione anche fuori dallo studio. Tra queste applicazioni figurano diversi strumenti che permettono di consultare online la costituzione e tutti i Codici, con la possibilità di sottoscrivere, con pochi euro all’anno, abbonamenti che permettono di rimanere sempre aggiornati sulle nuove leggi approvate dal Parlamento.

Interessante l’app Giustizia Civile messa a punto dal ministero della giustizia e distribuita in forma gratuita che permette la consultazione pubblica, in forma anonima, dei registri civili del ministero della giustizia per gli uffici della Corte d’appello, tribunale ordinario, sezione distaccata, giudice di pace e tribunale per i minorenni, oltre ai registri del Contenzioso civile, lavoro, volontaria giurisdizione, procedure concorsuali, esecuzioni mobiliari e immobiliari.

Molto gettonata anche la app Cassazione.net, che permette di ricevere in tempo reale sul proprio smartphone i titoli delle più importanti notizie su Cassazione, merito, Ctp/Ctr, Consiglio di stato, Tar e riforme. Sottoscrivendo un abbonamento si possono leggere articoli, scaricare allegati e sentenze integrali.

Esistono poi delle app che consentono di semplificare il day-by-day di ogni avvocato. Tra queste, iTermini, un programma scaricabile a 2,99 euro che permette di calcolare le scadenze perentorie derivanti da un atto (notifica citazione, udienza, decreti ), la loro memorizzazione ordinata in calendario e l’invio di notifiche personali. Ma anche iLegale, una delle più diffuse agende digitali pensate per il mondo dei legali. Con un costo una tantum di 11,99 euro, infatti, la app visualizza e gestisce gli impegni giudiziari e stragiudiziari direttamente dal telefonino attraverso la rubrica integrata, il calendario con termini e udienze dello studio.

Di grande utilità anche la app Collega Online pensata per trovare un avvocato disposto a sostituire un collega all’ultimo momento in udienza per un’urgenza sopravvenuta, perché bloccato nel traffico, in autostrada, o perché a casa malato. Sistema molto simile a quello offerto dalla app gratuita Delega Legale per i soli iscritti all’Albo forense, siano essi avvocati o praticanti. Dopo aver inserito il proprio numero di tesserino, l’indirizzo Pec e il numero di cellulare, si potrà dare inizio a una ricerca selezionando l’Ufficio giudiziario presso il quale si vuole reperire un professionista per delegare la sostituzione in udienza, o di un qualsiasi adempimento. Selezionando la data, apparirà la lista degli avvocati e dei praticanti abilitati, disponibili per quella sede in tempo reale.

A questo mare magnum di programmi per lo svolgimento della professione se ne aggiungono altrettante necessarie per la gestione della pratiche amministrative legate ai giudizi. Tra queste, iNotula Civile, una App da 3,99 euro pensata per professionisti del contenzioso civile, amministrativo e tributario che in maniera completamente automatica consente di emettere una nota spese. L’applicazione calcola infatti il valore delle prestazioni sulla base del le tariffe stabilite dal dm 8 aprile 2004 n. 127. È sufficiente inserire i dati della pratica, gli onorari e i diritti in base allo scaglione, e il programma calcola in automatico tutte le componenti della nota spese, come l’imponibile, le spese generali, le anticipazioni non imponibili, il contributo previdenziale, l’Iva e l’eventuale ritenuta d’acconto. Oltre a creare un pdf della nota spese che può essere stampato o inviato per e-mail.

In alternativa, la App Compenso Avvocati con 6,99 euro calcola la liquidazione delle spese giudiziali degli avvocati in base ai nuovi parametri introdotti dal dm 140/2012. Il programma permette infatti al professionista di effettuare in ogni momento e in pochi secondi una completa e precisa liquidazione delle spese di giudizio o la loro preventivazione.

Tancredi Cerne

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«La priorità oggi è la definizione di un piano concreto e coraggioso per fruire dei fondi dedicat...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Sempre più al centro degli interessi della politica, ora la Banca Popolare di Bari finisce uf...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il post-Covid come uno spartiacque. Le aspettative dei 340 investitori che hanno partecipato alla di...

Oggi sulla stampa