Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Atlantia si allea con Sda Bocconi e crea Mobius Sarà il fulcro europeo per la mobilità sostenibile

A valle di un profondo ripensamento strategico Atlantia ha messo al centro dello sviluppo futuro la mobilità sostenibile. E proprio nell’ottica di dare ulteriore impulso a un pilastro chiave delle nuove linee guida la holding ha stretto una partnership con SDA Bocconi School of Management per dare vita a “Mobius”, ossia per creare quello che può essere definito il primo centro di ricerca integrato a livello europeo sulla mobilità. Una realtà unica, realizzata per intercettare i cambiamenti di un settore in completa evoluzione.

L’iniziativa ha un orizzonte temporale di lungo periodo e punta a focalizzare l’attenzione sull’intero ecosistema che ruota attorno all’utente finale. Per farlo lavorerà quasi esclusivamente su questo progetto un team che vedrà la collaborazione tra alcuni ricercatori di SDA Bocconi School of Management, quali Vincenzo Baglieri, Paola Cillo, Laura Colm, Nando Pennarola, Davide Reina, Fabrizio Zerbini e leader del mondo del business quale Bram Schot, ex presidente di Audi AG, che avrà un ruolo di guida nella relazione con le imprese. A Mobius collaboreranno inoltre su specifici progetti i ricercatori dell’Università Bocconi e del suo network internazionale.

A finanziare l’intera operazione sarà fondamentalmente Atlantia, che da tutto ciò conta di ricavare linfa vitale per dare la spinta al cambiamento in atto. «Essere partner fondatore di Mobius Lab è per noi una scelta strategica – ha spiegato l’amministratore delegato Carlo Bertazzo – in quanto il nostro obiettivo è crescere sempre di più sul fronte della mobilità integrata e sostenibile, associando l’innovazione digitale a una gestione efficace delle infrastrutture. Questa collaborazione ha dunque per noi una valenza industriale».

L’idea è che il laboratorio analizzi i principali trend evolutivi del settore della mobilità a livello globale, secondo i quattro filoni fondamentali che stanno profondamente cambiando le abitudini e i comportamenti sul fronte degli spostamenti. Di fatto si sta parlando dell’annoso tema della globalizzazione a cui negli anni più recenti si è associata la digitalizzazione dei device e dei processi, le moderne forme di locomozione (sempre più tecnologiche e sostenibili) e l’affermazione di nuovi business model (secondo la logica “mobility as a service”) .

Andando a studiare in maniera sistematica queste quattro aree si conta di poter fornire alle istituzione e al mondo delle imprese gli strumenti per comprendere i macrotrend di sviluppo del settore dei prossimi decenni. Per fare questo verranno realizzati report annuali e conferenze ma anche attività di formazione specialistica, sia per i manager che per i neo-laureati. Tra le prime attività di ricerca messe in campo dal Lab, ci sarà una vera e propria mappatura degli utilizzatori delle nuove tecnologie e forme di mobilità, con un focus particolare su giovani e studenti. Verrà infatti sviluppata un’apposita app per effettuare rilevazioni costanti su un target il più possibile strutturato, oltre che ampio. Particolare attenzione sarà rivolta anche al mondo delle startup, con lo scopo di individuare le società innovative che stanno realizzando applicazioni valutate come strategiche da esperti accademici e di impresa del settore della mobilità. L’analisi di questo materiale verrà sottoposta a un think tank composto da professionalità e competenze diversificate, così da avere una visione di insieme sulle realtà, sui trend e sulle tecnologie più innovative. «La SDA Bocconi è nata con l’obiettivo di costruire un ponte tra la ricerca scientifica e il mondo delle imprese attraverso lo studio dei temi legati alla trasformazione economica e sociale», ha sottolineato Giuseppe Soda, Dean di SDA Bocconi School of Management. «Se c’è un’area in cui questi temi sono evidenti e critici oggi questa è sicuramente quella della mobilità».

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Ancora nulla di fatto nell’Ue sull’energia. Anche il Consiglio dei ministri per l’energia riu...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

I l rilancio di Mirafiori (con la relativa chiusura della Maserati di Grugliasco, alle porte di To...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La partita è cominciata. Si gioca tra Roma e Bruxelles, tra i negoziatori del Mef, che hanno il co...

Oggi sulla stampa