Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Atlantia, 3 mesi in rosso

Risentono dell’impatto della pandemia i risultati del primo trimestre di Atlantia. Il gruppo ha registrato una perdita di 10 milioni di euro rispetto all’utile di 157 mln di 12 mesi prima. I ricavi operativi sono scesi del 15% a 2,21 miliardi. La società ha realizzato investimenti operativi per 361 milioni (+8%) e l’indebitamento finanziario netto è diminuito a 35,47 miliardi. Il margine lordo è calato del 19% a 290 milioni.

Per quanto riguarda il traffico sulla rete autostradale, si è verificato un -20,7% in Italia, -12,1% in Spagna, -10,7% in Francia, -13,4% in Cile, -1,90% in Brasile. Il traffico passeggeri ha visto: -33,3% per Aeroporti di Roma e -21% per Aéroports de la Côte d’Azur. «Considerati i dati di traffico sino a ora consuntivati e assumendo una graduale ripresa a partire dal secondo semestre», ha precisato la società, «una preliminare analisi di sensitività porterebbe a stimare nell’esercizio una riduzione media del traffico autostradale del gruppo di circa il 30% e aeroportuale di circa il 50%, con un potenziale impatto negativo sui ricavi di gruppo nell’ordine di 3 miliardi di euro rispetto ai dati del 2019, e una potenziale riduzione dei flussi operativi al netto degli investimenti pari a 2 miliardi di euro». È stata avviata l’istruttoria con alcuni istituti di credito per poter accedere a un prestito garantito da Sace, come previsto dal Decreto liquidità, fino a 1,7 miliardi di euro.

Intanto Atlantia ritiene «ragionevolmente possibile la conclusione di un accordo tra la controllata Autostrade per l’Italia con il ministero delle infrastrutture e dei trasporti per la definizione del procedimento di grave inadempimento avviato in data 16 agosto 2018». Si tratta della vicenda relativa al crollo del ponte Morandi di Genova. Per la società, inoltre, «non è ragionevolmente probabile il rischio di esercizio della revoca della concessione». La società aggiunge che «nella predisposizione dell’informativa finanziaria al 31 marzo 2020 è stata confermata la valutazione della capacità di Atlantia di continuare a operare in continuità, come richiesto dalle norme di legge e dai principi contabili di riferimento». Perciò è stata predisposta l’informativa finanziaria al 31 marzo «nella prospettiva della continuità aziendale». Inoltre «non è ragionevolmente probabile il manifestarsi dei rischi di liquidità e finanziari della stessa controllata e di Atlantia per i dodici mesi successivi».

Infine, viene ricordato che Atlantia ha messo a disposizione di Autostrade un finanziamento fino a 900 milioni di euro, vista l’impossibilità di reperire fonti di finanziamento sul mercato».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«È assolutamente necessario evitare che la crisi pandemica sia seguita da una depressione economic...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il governo teme il peggio per l’economia italiana. Lo scrive il ministro Pd dell’Economia Robert...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Quando Luigi Di Maio dice: «Sul Mes ci fidiamo delle parole di Giuseppe Conte», sta lanciando la p...

Oggi sulla stampa