Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Assicurazioni le porte girevoli tra Generali e Axa

Le porte delle assicurazioni europee sono tra le più girevoli.
Sarà la concentrazione nel settore, o la sua esoterica specificità che fa contendere i dirigenti tra le rivali Axa, Allianz, Zurich, Generali. Ieri si è saputo che Frederic De Courtois, per cinque anni numero due dell’ad Philippe Donnet a Trieste, tornerà dal 1° agosto a Parigi, all’ovile di Axa e con le stellette di vice — ex aequo — dell’ad Thomas Buberl. Prima di lui, benché in circostanze diverse, furono Sergio Balbinot (da Generali a Allianz), Mario Greco (da Generali a Zurich), Alberto Minali (da Generali a Cattolica), lo stesso Donnet (era in Axa). «L’Italia è un mercato strategico su cui abbiamo grande ambizione», ha dichiarato Axa: ma ha aggiunto a scanso di levate di scudi, «nella continuità» della strategia. Oltre a richiamare De Courtois, Axa ha promosso capo della Francia Patrick Cohen, l’ad di Axa Italia. Su De Courtois da fine 2020 giravano voci di rentrée, e a fine gennaio ha sciolto il contratto con il Leone. Risoluzione consensuale, e sigla di un patto di non concorrenza di sei mesi che ha arricchito la sua buonuscita, che fonti di mercato indicano in 4 milioni. Generali non commenta, riconosce per policy massimo 24 mesi di retribuzione (“severance”) ai dirigenti in uscita.
Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«È cruciale evitare di ritirare le politiche di sostegno prematuramente, sia sul fronte monetario ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Dopo aver fatto un po’ melina nella propria metà campo, il patron del gruppo Acs, nonché preside...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Una forte ripresa dell’economia tra giugno e luglio. È su questo che scommette il governo: uscire...

Oggi sulla stampa