Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Assegni non trasferibili, via le maxi-sanzioni Presto la legge correttiva

Approvato in commissione Finanze della Camera il parere sul decreto legislativo che attua la direttiva Ue in materia di antiriciclaggio. Il relatore, Sergio Boccadutri ( foto ), ha fatto inserire nel testo una modifica che permetterà al governo di sanare il problema delle maxi-multe da 3 mila a 50 mila euro previste per chi non rispetta — anche per semplice dimenticanza — l’obbligo di apporre la dicitura «non trasferibile» sugli assegni di importo superiore ai mille euro. «Il governo avrà buon gioco nel recepire questo parere che ristabilisce i principi di proporzionalità e ragionevolezza della sanzione previsti dalla stessa direttiva Ue», commenta Boccadutri. I tempi per l’attuazione potrebbero essere anche di poche settimane, visto che il governo in carica è in grado di sbrigare gli affari correnti e di provvedere a emanare i decreti attuativi. È previsto che siano sanate le irregolarità emerse dopo il 4 di luglio, data di entrata in vigore delle maxi-sanzioni, e «anche chi ha già provveduto al pagamento dovrebbe avere un ristoro», conclude Boccadutri.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Intervista ad Alessandro Vandelli. L'uscita dopo 37 anni nel gruppo. I rapporti con gli azionisti Un...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

I gestori si stanno riorganizzando in funzione di una advisory evoluta che copra tutte le problemati...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Non far pagare alle aziende i contributi dei neo assunti per due anni. È la proposta di Alberto Bom...

Oggi sulla stampa