Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Arriva la carta d’identità tutto compreso

di Mario Sensini

ROMA -Il governo promette una boccata d’ossigeno per l’economia, e con il decreto per lo sviluppo che sarà pronto ai primi di maggio punta di nuovo sull’edilizia privata. Sarà questo il «volano cruciale» per la ripresa, ha spiegato il ministro per la Semplificazione, Roberto Calderoli, in un’intervista a «La Padania» , domenica scorsa. Si torna a scommettere sulla demolizione e la ricostruzione degli edifici, forzando un po’ di più la mano alle Regioni che sono competenti in materia, e sulla semplificazione, con l’estensione del principio del silenzio-assenso, regole ancora più semplici per comunicare l’avvio dei lavori e meno oneri burocratici. Nel decreto, ha detto il ministro, ci saranno molte altre novità: le misure per agevolare la rinegoziazione dei mutui, la concentrazione dei controlli fiscali sulle imprese, l’accelerazione delle opere pubbliche, fino al documento unico, una carta d’identità elettronica che conterrà i dati di patente, passaporto, tessera sanitaria e codice fiscale. «È un piano di riforme strutturali, destinate a durare, e a innescare la ripresa senza mettere mano nelle casse dello Stato, perché sono riforme a costo zero» ha detto Calderoli, spiegando che il piano messo a punto dal ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, è condiviso con il premier Silvio Berlusconi. Si riparte dal Piano Casa e visto che il primo tentativo è stato un flop, secondo il governo per colpa delle Regioni, questa volta con regole un po’ più incisive, che prevedono un ruolo sostitutivo dello Stato in caso di "inadempienze"da parte dei Governatori. Si punterà, ha spiegato Calderoli, «alla riqualificazione delle aree degradate» , prevedendo «l’aumento delle volumetrie e le modifiche di sagoma» degli edifici, per i quali sarebbe previsto anche il cambiamento di destinazione d’uso, purché compatibile. Sul rilascio del permesso per costruire, d’ora in avanti, varrà il principio del silenzio assenso, con i canonici 60 giorni di tempo concessi all’amministrazione per svolgere i suoi accertamenti. E non è tutto, perché secondo quanto ha anticipato il ministro della Lega, sarebbe portato da 50 a 70 anni di età il vincolo di interesse storico sugli edifici stabilito dalla Legge Urbani (che ad esempio sta rendendo molto complessa la dismissione delle case popolari fasciste in molte cittadine italiane). Laddove sono stati già recepiti dalle amministrazioni locali i Piani Ambientali, poi, verrebbe meno il visto delle Soprintendenze sui lavori di costruzione o di ristrutturazione. La semplificazione si estende dal mattone alle strade, con nuove norme per la costruzione delle infrastrutture. Si prevede, ad esempio, un limite percentuale (da stabilire) per le opere compensative che possono essere chieste dai Comuni dei territori interessati, ma si introduce un tetto del 20%anche alle riserve (in sostanza i maggiori costi) e alle varianti in corso d’opera. E di aree a «burocrazia zero» si parla per l’istituzione dei Distretti Balneari Turistici, nell’ambito dei quali si arriverebbe alla riperimetrazione delle aree demaniali marittime ed, implicitamente, ad una soluzione definitiva del nodo delle concessioni agli stabilimenti balneari (per le quali c’è una procedura d’infrazione Ue). Nel decreto è previsto anche lo snellimento dei controlli fiscali sulle imprese, alle quali viene offerta anche la deducibilità integrale delle spese per la ricerca commissionate dalle imprese alle Università, oltre ad un credito d’imposta del 90%da ripartire in più anni.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Le banche europee soggette alle regole e ai requisiti minimi dell’Autorità europea di risoluzion...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il collegio Consob ha deciso di non decidere su Generali. Ieri il collegio si è riunito e ha votat...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Si riunisce oggi in Telecom, per la prima volta in sede formale, il comitato presieduto da Salvator...

Oggi sulla stampa