Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Apple Watch punta a diventare l’orologio più venduto al mondo

A dare l’annuncio è stato l’ad. di Apple, Tim Cook: l’Apple Watch è diventato l’orologio più venduto al mondo. L’anno scorso era al secondo posto. Vero o falso? E’ possibile che un fabbricante di computer e di apparecchi elettronici abbia davvero superato, in soli due anni, e con un prodotto tecnico, marchi mitici dell’orologeria da generazioni? Apple non ha fornito numeri circa le vendite del suo orologio connesso.

Secondo le società specializzate, come Idc e Canalys, Apple avrebbe distribuito nel 2016 tra i 10 e i 12 milioni di orologi prodotti con il marchio della mela, secondo quanto ha riportato Le Figaro. E nel 2017, secondo quanto ha dichiarato il patron di Apple, le vendite sarebbero ulteriormente aumentate del 50%. Il che significherebbe che Apple avrebbe venduto all’incirca 15 milioni di orologi E fissando un prezzo medio di 330 dollari, l’Apple Watch avrebbe portato nelle casse della società di Cupertino all’incirca 4,9 miliardi di dollari.

Di sicuro, nel 2016, il marchio della mela ha approfittato delle difficoltà dell’industria degli orologi di lusso cavalcando anche la profonda mutazione del mercato, che pure ha contribuito a cambiare con i propri orologi connessi. E in questo modo è riuscita a ritagliarsi una bella parte della torta nel settore degli orologi connessi che domina con il 57% delle vendite, indirizzandosi ai giovani agli sportivi. I suoi risultati crescono in tutto il mondo, secondo quanto ha riferito a Le Figaro la società Future-source Consulting. In Francia più di un orologio connesso su due che viene venduto è un Apple Watch. E Tim Cook ha applicato lo stesso schema già utilizzato con l’iPhone per vendere i suoi orologi: ogni anno immette sul mercato un nuovo modello con delle innovazioni che invitano i clienti a rinnovare i propri acquisti. L’ultimo, l’Apple Watch Series 3, lanciato a settembre, che si caratterizza per l’integrazione con la carta Sim e può comunicare utilizzando la rete del cellulare senza passare per l’iPhone, è venduto a 449 euro, mentre la versione Premium costa 1.399 euro.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Torna l’incubo della crescita sotto zero, con l’Europa che teme di impiantarsi nuovamente nel qu...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il chief executive officer uscente di Ubs, il ticinese Sergio Ermotti, saluta la banca con cifre del...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Le quotazioni di Borsa di Mediobanca a ottobre si sono attestate a 6,88 euro di media con scambi gio...

Oggi sulla stampa