Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Apple, Bruxelles non retrocede

L’annuncio della Apple di riportare in patria la maggior parte dei 250 miliardi di dollari nascosti nei centri offshore, pagando al fisco americano 38 mld di dollari sta allarmando la Commissione Ue. Le preoccupazioni derivano dal fatto che la Apple possa decidere di non rispettare la condanna a 13 mld di euro (16 mld di dollari) che la Commissione aveva deciso nell’estate del 2016.

Per aver goduto di vantaggi fiscali, che avevano portato ad una corporate tax pari quasi allo 0%, la Apple era stata infatti condannata a ridare al fisco Irlandese 13 mld di euro. Cifra che sarebbe già dovuta entrare nelle casse del governo irlandese, ma che ad oggi non è ancora stata incassata. Le dichiarazioni di mercoledì fatte dell’amministratore delegato della Apple, di riportare in patria tutto il capitale offshore, fa dunque pensare che il colosso americano possa non riuscire a pagare contemporaneamente le tasse al fisco americano(38 mld di dollari) e a quello irlandese (16 mld di dollari). Da parte sua la Commissione Ue fa sapere che «non è cambiato nulla». Dello stesso parere è anche il portavoce del ministro delle finanze irlandese il quale dichiara come «l’Irlanda ha l’obbligo di recuperare (il denaro) essendo vincolata dal diritto dell’Ue» e di non avere nessuna informazione sul fatto che la decisione presa dalla Apple, possa mettere in pericolo il pagamento all’Irlanda.

Giorgia Pacione Di Bello

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Cdp ha appena celebrato il più grande matrimonio del 2020, quello che ha portato alle nozze Sia (4,...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Era nell’aria, adesso c’è la conferma ufficiale: l’Opa del Crédit Agricole Italia è «inatt...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Iccrea esce dal capitale di Satispay ma non abbandona il fintech. L'operazione, anzi, ha l'obiettivo...

Oggi sulla stampa