Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Appello tributario, validità ampia

L’appello nel giudizio tributario è valido anche se il ricorrente non deposita le ricevute della spedizione postale dell’atto alla controparte, nonostante questo adempimento sia richiesto dalla normativa processuale a pena d’inammissibilità dell’impugnazione. La prova della notifica può essere costituita dall’avviso di ricevimento. Le sanzioni processuali, infatti, vanno ridotte al minimo. Del resto, anche la Corte europea dei diritti dell’uomo ha più volte affermato che occorre far prevalere sempre le interpretazioni dirette a consentire al processo di giungere al suo sbocco naturale. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 7645 del 2 aprile 2014. Secondo la Cassazione «la presenza o meno in atti della ricevuta di spedizione postale del ricorso è processualmente ininfluente ove sia comunque prodotto tempestivamente l’avviso di ricevimento del plico». Al riguardo, viene richiamato nella pronuncia il monito della Corte europea dei diritti dell’uomo.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«Non sapevo che Caltagirone stesse comprando azioni Mediobanca. Ci conosciamo e stimiamo da tanto t...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Primo scatto in avanti del Recovery Plan italiano da 209 miliardi. Il gruppo di lavoro "incardinato"...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La Cina ha superato per la prima volta gli investimenti in ricerca degli Stati Uniti. Pechino è vic...

Oggi sulla stampa