Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Appalti, semplificazioni in vista

Ripartire dalle opere pubbliche. Con il Pnrr e con i due decreti legge collegati, cioè il dl 76/21 (c.d. decreto semplificazioni), in materia di procedure da applicare agli appalti sotto-soglia, e il dl 77/2021 (c.d. decreto semplificazioni bis), entrambi in fase di conversione in legge, il governo Draghi ha voluto indicare una direzione molto precisa alle priorità per il rilancio dell’economia: rendere gli appalti più celeri e, soprattutto, riscrivere le regole esistenti in materia, tenendo conto delle indicazioni europee, così da garantire stabilità e certezza al quadro normativo per il più lungo tempo possibile. D’altronde è l’Europa che stanzierà le risorse per la ripartenza (dopo il via libera di martedì scorso ai Pnrr di 11 paesi, Italia compresa, da parte dell’Ecofin, è in arrivo, in queste ore, la prima tranche da 25 miliardi di euro di risorse, pari al 13% della quota italiana di finanziamenti Ue), ed è l’Europa che farà il monitoraggio sull’uso delle risorse e sul crono-programma stilato per ciascuna di esse. Risorse e tempi certi, insomma: un meccanismo dai ritmi serrati che imporrà all’Italia, e alle stazioni appaltanti, una maggiore consapevolezza sia sulla bontà dei progetti che sui tempi per realizzarli. Gli amministrativisti, che da anni seguono la convulsa e, talvolta contraddittoria, normativa in materia di opere pubbliche, guardano con grande attenzione alle novità contenute nei decreti che sono in questi giorni all’esame del parlamento. E, come spiegano alcuni di loro ad Affari Legali di questa settimana, c’è anche qualche preoccupazione per l’accelerazione imposta dalla politica a una materia così tecnica e complessa, e per alcune delle soluzioni che sarebbero allo studio. La reintroduzione dell’appalto integrato, l’ampliamento della figura del subappalto, l’innalzamento del valore entro il quale le stazioni appaltanti possono avvalersi della procedura dell’affidamento diretto, sono strumenti utili, ma da gestire con trasparenza e professionalità.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Gaetano Miccichè lascia il consiglio di amministrazione di Rcs MediaGroup. Il presidente della div...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Rinvio per tre provvedimenti chiave del governo Draghi per accompagnare l’attuazione del Recovery...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Se mai ci fosse stato un dubbio, il Csm ha messo nel mirino tutta la situazione che sta incendiando...

Oggi sulla stampa