Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

«Anticipare le restrizioni». Allerta per altre 4 regioni

La Campania per ora resta zona gialla. E così pure l’Emilia-Romagna, il Veneto e il Friuli-Venezia Giulia, sebbene ieri il presidente dell’Iss, Silvio Brusaferro, abbia parlato di «quattro regioni che vanno verso un rischio alto e nelle quali è opportuno anticipare misure più restrittive». Si riferiva proprio a loro, Brusaferro, in base al monitoraggio settimanale della cabina di regia, composta da ministero della Salute e Iss, che analizza i 21 indicatori del contagio Covid in Italia.

Così, le 4 regioni da ieri sono entrate comunque «nello scenario 4, quello più critico, in una fascia di rischio moderato ma con alta probabilità di progressione». I tecnici del ministero della Salute si sono presentati subito a Napoli per verificare la correttezza dei dati trasmessi a Roma in questi giorni dalla Regione governata da Vincenzo De Luca: sulla base di queste verifiche, poi, il ministro della Salute, Roberto Speranza, forse già oggi prenderà la decisione.

L’allarme dell’Iss, intanto, è scattato e i governatori sembrano tutti intenzionati a correre ai ripari. Massimiliano Fedriga, Luca Zaia e Stefano Bonaccini, i presidenti rispettivamente di Friuli-Venezia Giulia, Veneto ed Emilia-Romagna, stanno già studiando un’ordinanza in comune per introdurre forse da venerdì le misure più restrittive invocate da Brusaferro. L’obiettivo è presto detto: controllare le piazze della movida, evitare gli assembramenti, ottenere una più equilibrata mobilità delle persone.

Ma l’Italia intera è in allarme. Vito Bardi, il presidente della Regione Basilicata, che da oggi passa da zona gialla ad arancione (bar, ristoranti e pasticcerie chiuse, salvo solo l’asporto e il delivery; vietati gli spostamenti tra Comuni se non per motivi di salute o di lavoro), sta valutando di introdurre la didattica a distanza (Dad) anche nelle scuole medie ed elementari.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Ancora un semestre di transizione per il gruppo Enel. La società leader del settore energia - nonc...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Dopo un anno di trattative Unicredit, con accelerazione da pochi attesa, irrompe verso l’acquisiz...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

A un certo punto della trattativa a un ministro dei 5 Stelle scappa detto che «qui crolla tutto»....

Oggi sulla stampa