Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Ansaldo primo dossier per Pansa

Il dossier della controversa cessione Ansaldo Energia è la prima scadenza per il nuovo amministratore delegato di Finmeccanica, Alessandro Pansa, che già si muove nei panni del capoazienda a tutto tondo, da quanto trapela dal palazzo di piazza Monte Grappa.
Il piano di dismissioni di fatto è congelato fino alle elezioni in attesa di conoscere l’orientamento del nuovo governo, che a metà aprile dovrà anche nominare un nuovo presidente di Finmeccanica. Questo avrà inevitabili riflessi sugli equilibri al vertice, soprattutto se la scelta cadrà su una figura di peso, con un profilo industriale o esperto del settore militare.
Intanto oggi scade il termine per la presentazione delle offerte d’acquisto dell’Ansaldo Energia. Questa scadenza era stata fissata da Giuseppe Orsi prima del suo arresto. L’ex capoazienda ma tuttora presidente (Orsi non si è dimesso) voleva individuare un possibile compratore prima delle elezioni del 24 febbraio, pur sapendo che i tempi per concludere l’operazione richiederebbero comunque ancora diversi mesi. In corsa i gruppi coreani Samsung e Doosan e, più defilata, la tedesca Siemens. Malgrado le trattative in corso da tempo, finora nessuno di loro ha presentato un’offerta formale e non è detto che la presentino adesso.
Sullo sfondo si muove anche la Cassa depositi e prestiti, cioè lo Stato, con il braccio Fsi. Potrebbe partecipare all’operazione acquisendo, da sola o insieme a un partner estero, una quota di minoranza di Ansaldo, per dare sollievo ai problemi finanziari di Finmeccanica e nel contempo mitigare i timori politici e sindacali di una vendita (o svendita, sulla falsariga di molte privatizzazioni) del patrimonio industriale nazionale a gruppi stranieri. L’ipotesi Cdp-Fsi è stata appoggiata un anno fa da Pansa, il quale ha poi avuto scontri con Orsi sulle deleghe. La cessione Ansaldo è stata contrastata da molti politici, in particolare da Pd e Italia dei Valori. Il cda di Finmeccanica è già da settimane stato convocato per il 21 febbraio proprio per discutere del dossier Ansaldo: il nuovo a.d. riferirà al cda se ci sono state offerte o meno.
Pansa deve anche scegliere chi guiderà l’AgustaWestland in seguito all’arresto (ai domiciliari) di Bruno Spagnolini, accusato di corruzione internazionale come Orsi: i poteri per la gestione dovrebbero essere affidati al direttore generale della società degli elicotteri, Daniele Romiti.
L’altra scadenza pressante per Pansa è la presentazione del bilancio 2012, un bilancio che riflette la debolezza del gruppo, l’aumento dei debiti, la difficoltà ad acquisire ordini, con l’aggravante della caduta d’immagine per l’arresto di Orsi. Il cda per approvare i conti 2012 è fissato per il 12 marzo. Il ministero della Difesa indiano ha confermato a livello ufficiale di aver sospeso i pagamenti al gruppo Finmeccanica sulla parte rimanente della commessa di elicotteri AgustaWestland al centro delle indagini per corruzione che hanno portato all’arresto di Orsi e Spagnolini.
Pansa ha avuto dal cda tutti i poteri di gestione senza limiti di tempo. Tuttavia le alchimie decise al ministero dell’Economia prevedono tra due mesi una verifica degli equilibri al vertice di Finmeccanica. L’assemblea degli azionisti il 15 aprile, in seconda convocazione, completerà le caselle vuote nel cda, con una nomina o due, qualora si dimetta anche Orsi: uno dei nuovi consiglieri sarà nominato dai soci presidente della società e potrebbe avere deleghe. Tra i candidati il ministro della Difesa Giampaolo Di Paola, occorre però un decreto di deroga al divieto per un anno di assumere incarichi in società pubbliche firmato dal presidente della Repubblica, ma ci sono anche gli a.d. di Ansaldo Energia, Giuseppe Zampini e delle Poste, Massimo Sarmi.
Il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, ha detto al Financial Times che se andrà al governo dovrà esaminare la riorganizzazione delle aziende statali, ma «vendere Finmeccanica in questo momento non è la parola chiave».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Entra nel vivo la gara per la conquista di Cedacri, società specializzata nel software per le banch...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il Monte dei Paschi di Siena ha avviato ieri un collocamento rapido di azioni, pari al 2,1% del capi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il giorno dopo il lancio dell’Opa da parte di Crédit Agricole Italia, il Creval valuta le possibi...

Oggi sulla stampa