Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Altran, sì a Capgemini

E’ andata in porto l’offerta presentata da Capgemini per l’acquisto di Altran Technologies, nonostante l’opposizione del fondo attivista Elliott che detiene una partecipazione di circa il 15,5% nel gruppo informatico francese. Secondo Amf, la Consob francese, Capgemini è in grado di controllare il 53,57% del capitale e il 53,41% dei diritti di voto di Altran. L’offerta era condizionata al raggiungimento del 50% del capitale o dei diritti di voto. Il regolamento dell’offerta è fissato per il 4 febbraio.

Capgemini aveva presentato un’offerta iniziale di 14 euro ad azione, portandola a 14,50 euro dopo che Elliott aveva giudicato la cifra inadeguata, annunciando che non avrebbe aderito alla proposta. In una lettera agli azionisti di Altran, il fondo attivista americano aveva evidenziato che l’offerta da 14 euro ad azione di Capgemini «non rispecchia il valore di Altran e implica che gli azionisti debbano rinunciare a quasi tutto il potenziale positivo di questa acquisizione».

Paul Hermelin, presidente e a.d. di Capgemini, e Aiman Ezzat, che diventerà amministratore delegato a partire dall’assemblea degli azionisti in programma a maggio, hanno accolto con favore il risultato: «Siamo contenti che il mercato abbia sostenuto questa operazione. Insieme Capgemini e Altran potranno offrire una combinazione unica di competenze e diventeranno leader globale nell’intelligent industry. Siamo sicuri che gli step finali per il completamento dell’operazione siano ben instradati per essere portati a termine in futuro».

Dominique Cerutti, presidente e amministratore delegato di Altran, si è detto «molto soddisfatto del successo dell’offerta e del fatto che la maggior parte dei soci di Altran vi abbia aderito, optando per consegnare le proprie azioni».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Torna l’incubo della crescita sotto zero, con l’Europa che teme di impiantarsi nuovamente nel qu...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il chief executive officer uscente di Ubs, il ticinese Sergio Ermotti, saluta la banca con cifre del...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Le quotazioni di Borsa di Mediobanca a ottobre si sono attestate a 6,88 euro di media con scambi gio...

Oggi sulla stampa