Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Alle piccole imprese serve più liquidità

Carlo Messina, amministratore delegato di Intesa Sanpaolo, lo aveva anticipato 10 giorni fa nell’intervista al «Corriera della Sera»: la banca mette subito a disposizione delle piccole e medie imprese una ingente liquidità: si tratta di 15 miliardi per far fronte alle necessità conseguenti all’emergenza coronavirus e per porre le basi di un rilancio.

Un’iniziativa, che si aggiunge alla moratoria annunciata il 24 febbraio, in cui l’istituto si colloca da apripista e che verrà seguita dalle altre banche, nella consapevolezza che le aziende hanno bisogno di nuovi finanziamenti e di linee praticamente cash per la gestione dei pagamenti urgenti.

Intesa ha dunque annunciato ieri due misure: un plafond di 5 miliardi per nuove liee di credito aggiuntive della durata di 18 mesi, di cui 6 di pre-ammortamento, a condizioni definite favorevoli, destinate a clienti e non; 10 miliardi di liquidità per i clienti di Intesa Sanpaolo grazie a linee già deliberate a loro favore e ora messe a disposizione per finalità «ampie e flessibili» come magazzino, stipendi, fornitori. L’obiettivo è aiutare la macchina produttiva, con tutte le catene di indotto e filiera, a non fermarsi e a non interrompere l’export su cui si sostiene il made in Italy.

«Mettiamo in campo un ammontare significativo di risorse, pari a quasi un punto di Pil», ha detto Messina, «possiamo farlo perché la banca ha dimensioni, solidità e una presenza capillare da consentire interventi di dimensione straordinaria su tutti i territori». E dei 5 miliardi di nuovi crediti, un quarto è destinato alla Lombardia, una delle zone più colpite dal contagio.

La liquidità è al centro delle attese in questo momento di emergenza. Ieri le banche dell’eurosistema hanno ottenuto 109 miliardi dalla prima asta Ltro, le operazioni di rifinanziamento a lungo termine aggiuntive annunciate la scorsa settimane dalla Bce nel pacchetto di misure per fornire agli istituti di credito liquidità da trasmettere all’economia.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Entra nel vivo la gara per la conquista di Cedacri, società specializzata nel software per le banch...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il Monte dei Paschi di Siena ha avviato ieri un collocamento rapido di azioni, pari al 2,1% del capi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il giorno dopo il lancio dell’Opa da parte di Crédit Agricole Italia, il Creval valuta le possibi...

Oggi sulla stampa