Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Allarme sul gettito dell’Iva

«Dall’anno scorso il gettito Iva è precipitato in maniera indecorosa, pur con andamenti differenziati tra settori. In una fase come questa, nella quale l’Iva ha subito in alcuni settori flessioni drammatiche, è da ritenersi invece, che il dato positivo del commercio al dettaglio, soprattutto degli esercizi specializzati, sia legato alla sensazione che l’attività di controllo è stata potenziata». Lo ha spiegato il direttore del Dipartimento delle finanze del ministero dell’Economia, Fabrizia Lapecorella, nel corso di un’audizione ieri alla commissione Finanze della Camera.
Quanto al monitoraggio complessivo dell’evasione Lapecorella ha precisato che «non c’é una stima ufficiale del tax gap», sottolineando la collaborazione costante con l’agenzia delle Entrate che «dispone di modelli affinati di analisi per la stima di alcuni specifici tributi, e un modello importante è appunto quello per la stima dell’evasione Iva».
Lapecorella ha poi riferito come in ambito internazionale (Ocse, Ue, G20) vi sia una sempre maggiore attenzione al contrasto all’evasione fiscale internazionale e all’utilizzo dei “paradisi fiscali”. In ambito Ocse, in particolare, si sta adottando un piano d’azione in materia di Beps (Base Erosion and Profit Shifting) per contrastare pratiche fiscali aggressive nell’ambito della tassazione societaria volte a eludere il pagamento delle imposte. Il Dipartimento delle finanze, quindi, continua ad avviare contatti e negoziati con vari Paesi per la stipula di accordi che consentano il più completo scambio di informazioni fiscali in linea con gli standard internazionali dell’Ocse. Tra il 2012 e il 2013 sono state chiuse le convenzioni bilaterali con Corea del Sud, Hong Kong, Lussemburgo e San Marino (2012). Lo scorso anno sono stati anche siglati diversi accordi Tiea (Tax Information Exchange Agreement), diretti a disciplinare lo scambio di informazioni in materia fiscale tra Paesi, Giurisdizioni e Territori con i quali non sono in vigore Convenzioni contro le doppie imposizioni (Bermuda, Cayman, Cook Islands, Gibilterra, Guersney e Jersey).
Mentre nel gennaio 2013 è stata effettuata la parafatura tecnica dell’Accordo tra Italia e Stati Uniti per migliorare la tax compliance internazionale e per l’applicazione della normativa Fatca (Foreign Account Tax Compliance Act) in materia di scambio automatico di informazioni finanziarie tra i due Paesi. E accordi analoghi saranno negoziati a seguito di un’iniziativa lanciata dall’Italia insieme ad altri Paesi europei (Francia, Germania, Regno Unito, Spagna).
Sul fronte interno, Lapecorella ha ricordato il progetto per la costituzione di una banca dati integrata della fiscalità immobiliare finalizzata a integrare gli archivi del catasto, ovvero l’inventario dei beni immobili, con le dichiarazioni fiscali, i dati anagrafici, socio-economici e reddituali dei proprietari di immobili. E sempre nell’ottica di rafforzare l’integrazione informatica dell’amministrazione finanziaria, il direttore del Dipartimento, ha sottolineato l’importanza della prossima costituzione di una banca dati unitaria alimentata da tutti gli enti impositori (Agenzie fiscali e altri enti territoriali della fiscalità, Guardia di Finanza, Equitalia), con l’obiettivo di monitorare ogni fase del procedimento tributario, dall’avviso di accertamento fino alla riscossione del tributo.
Sul fronte della giustizia tributaria, infine, il ricorso alla posta elettronica certificata per l’invio delle comunicazioni può garantire un risparmio a regime pari a 4-5 milioni l’anno.
Tra gennaio e aprile 2013, ha rilevato ancora Lapecorella, l’invio di comunicazioni alle parti processuali attraverso la Pec ha fatto registrare un risparmio medio per oltre 1,4 milioni (poco più di 800mila euro il risparmio ottenuto lo scorso anno).

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Fininvest esce da Mediobanca dopo 13 anni, e con l’aiuto di Unicredit vende il suo 2% ai blocchi: ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Una nuova tassa sulle multinazionali, quelle digitali e anche quelle tradizionali. Pagamento delle i...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La prossima settimana il Consiglio dei ministri varerà due decreti. In uno ci saranno la governance...

Oggi sulla stampa