Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Alitalia, schiarita sulla trattativa con qualche concessione di Delta

L’ultima replica per Alitalia andrà in onda il 15 ottobre. Il dossier del salvataggio della compagnia di bandiera non avrà tempi supplementari, ha ribadito ieri il ministro dello Sviluppo Stefano Patuanelli. La scadenza resta ben piantata sulla strada delle trattative iniziate a luglio tra Delta, Ferrovie dello Stato e Atlantia. Quindi mancano solamente 20 giorni alla scadenza: tempi strettissimi per superare l’impasse sui collegamenti verso il Nord America che rimangono saldamente nella mani della compagnia statunitense. Delta nelle ultime ore sembra sembrerebbe cedere su alcuni punti cruciali come le royalties. Inoltre, l’addio di Giovanni Castellucci, ex amministratore delegato di Atlantia, non ha azzoppato la trattativa. Al contrario. Il dialogo tra le parti sembrerebbe procedere nella giusta direzione, ovvero verso un accordo che non penalizzi eccessivamente Alitalia sulle rotte redditizie verso gli Usa. Infatti sul tavolo ci sarebbe qualche piccola limatura e alcune concessioni per favorire la nostra compagnia e chiudere la partita.
All’accordo stanno lavorando gli stessi advisor che hanno iniziato il percorso verso la Nuova Alitalia nel bel mezzo dell’estate. Tre manager, in particolare, restano sul dossier per conto di Atlantia e la nuova governance del colosso infrastrutturale sarebbe in pieno controllo della trattativa nonostante lo shock della capitolazione di Castellucci. Nessuno scambio Alitalia-concessioni si starebbe poi realizzando dietro le quinte: «Non esiste: le due partite sono completamente diverse». Parola del ministro Patuanelli.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Sarà un’altra estate con la gatta Mps da pelare. Secondo più interlocutori, l’Unicredit di And...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«La sentenza dice che non è possibile fare discriminazioni e che chi gestisce un sistema operativo...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Un nuovo “contratto di rioccupazione” con sgravi contributivi totali di sei mesi per i datori di...

Oggi sulla stampa