Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Alitalia, Montezemolo lascia la presidenza

Col via libera al nuovo piano industriale Luca di Montezemolo lascia la carica di presidente di Alitalia. La compagnia ha bisogno di una sterzata energica e oggi, nel corso di un cda che si annuncia caldo, i consiglieri dovrebbero approvare il progetto di rilancio quinquennale. Il condizionale è d’obbligo visto che sono trascorsi due mesi dal primo annuncio. Col semaforo verde del cda, di cui Montezemolo resterà membro, e salvo imprevisti o sorprese dell’ultim’ora, verrà cooptato nella compagnia Luigi Gubitosi. Il manager, dopo i rituali passaggi formali, entrerà nel consiglio e successivamente sarà nominato presidente esecutivo. Le deleghe che gli saranno affidate, e che sono state oggetto di un lungo braccio di ferro con i soci arabi, dovrebbero essere relative alla finanza e ai rapporti istituzionali, compresi quelli sempre più difficili e delicati con i sindacati, da tempo in cattivi rapporti con l’amministratore delegato Cramer Ball. Quest’ultimo resterà in carica per alcuni mesi e avvierà il piano che entro il 2021 dovrebbe riportare in quota Alitalia. Ma nel medio periodo sarà Gubitosi a tenere le redini della compagnia. Le principali novità delle ultime ore sul piano, riguardano a questo proposito i risparmi che arriveranno dai tagli programmati nei cinque anni: nelle ultime settimane lo stesso Ball aveva annunciato che si sarebbero rivisti tutti i contratti con i fornitori e messa in atto una profonda revisione delle spese, pari a 160 milioni di euro l’anno. Oggi le ultime indiscrezioni parlano di una somma vicina ai 190 milioni di euro dal primo anno per poi arrivare progressivamente ai 320 milioni di euro nel 2021. E questo al netto della discussione che si annuncia pesantissima sugli esuberi.
Al momento, si parla di circa 2 mila persone ma prima di affondare la lama e scatenare le ire dei dipendenti il vertice Alitalia dovrà passare per Palazzo Chigi dove sottoporrà al governo il piano industriale. Solo successivamente si parlerà – eventualmente – di esuberi.

Lucio Cillis

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

ROMA — Un’esigenza comune percorre l’Europa investita dalla seconda ondata del Covid-19. Mai c...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

ROMA — L’Italia è pronta ad alzare le difese, e si allinea con l’Unione europea, nei confront...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

MILANO — Nel giorno in cui il consiglio di Atlantia ha deliberato il percorso per uscire da Aspi, ...

Oggi sulla stampa