Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Alitalia, Fs a Lufthansa: trattativa possibile solo se entrate nel capitale

Le Ferrovie dello Stato hanno risposto alla proposta di Lufthansa di fare una «partnership commerciale» con la Nuova Alitalia chiedendo al vettore tedesco di indicare gli impegni che vuole assumersi prima che scada il termine del 15 ottobre fissato dai commissari di Alitalia per ricevere un’offerta vincolante.

Nella lettera perentoria inviata a Carsten Spohr, a.d. del gruppo tedesco, il numero uno di Fs, Gianfranco Battisti, fissa però una condizione chiave. Perché le Fs possano considerare la proposta, è fondamentale che Lufthansa dichiari se è disponibile a impegnarsi ad acquisire una partecipazione azionaria nella Nuova Alitalia, per condividere con Fs il rischio dell’investimento «equity». Lufthansa, con una mossa che approfitta delle difficoltà nella trattativa tra Fs-Delta e Atlantia, si è candidata come partner in alternativa a Delta, ma senza coinvolgimento azionario in Alitalia.

Ieri l’ad di Delta, Ed Bastian, nel presentare i dati del terzo trimestre (utile netto +13% a 1,49 miliardi di dollari) ha confermato a Reuters che punta ancora a investire circa 100 milioni di euro in Alitalia (il 10% del capitale), come partner di Fs.

Questa somma è giudicata insufficiente da Atlantia, la holding dei Benetton che ha criticato il piano industriale di Fs-Delta. Ma Lufthansa che è stata elogiata da Luciano Benetton per la capacità nel trasporto aereo, lasciando intravedere una possibile convergenza con i tedeschi _ finora non ha voluto assumere un impegno azionario .

Il progetto dei tedeschi prevede 6.000 esuberi per Alitalia. Se le Fs e il governo accettassero un accordo solo commerciale con Lufthansa, l’onere della ristrutturazione e degli esuberi cadrebbe sui soci, non su Lufthansa.

Nella lettera Battisti puntualizza che in febbraio, quando le Fs cercavano un partner azionario per il salvataggio di Alitalia, dopo contatti e incontri con Lufthansa le Fs hanno chiesto ai tedeschi di precisare l’entità e l’importo del potenziale impegno nel capitale di Alitalia. Ma alla scadenza del termine dell’8 febbraio -scrive Battisti a Spohr – Lufthansa non ha dato alcuna risposta.

Le Fs chiedono inoltre a Lufthansa se sarebbe disposta a pagare i costi per Alitalia (e di stimarli) per il cambio della joint venture sul Nord America e di alleanza globale (da SkyTeam a Star Alliance) che sarebbero conseguenza di un’eventuale partnership con il gruppo tedesco. Se Lufthansa fosse interessata proseguire su questa rotta le Fs sono disponibili a sedersi al tavolo.

Intanto rimane in stallo la trattativa tra Fs e Atlantia. Il motivo sostanziale dell’insoddisfazione di Atlantia è riconducibile alla richiesta della società dei Benetton al governo che sia posta fine all’«incertezza» sulla concessione di Autostrade per l’Italia.

Le Fs hanno replicato con una lettera alle critiche di Atlantia, confermando la solidità del piano industriale elaborato con Delta. Secodo Fs la proposta di piano Atlantia comporta «l’assenza di una crescita prospettica, la ridotta dimensione dell’azienda» e un network «fortemente sbilanciato sul lungo raggio, ed in particolare sul Nord America, ma non viene tuttavia sufficientemente alimentato da un network di breve-medio raggio». Fs rileva che il piano Atlantia prevede una crescita del 10% annuo sul Nord America rispetto al 5% del piano Fs-Delta. «Ciò è ampiamente superiore alla crescita della domanda attesa» e «implica una forte riduzione dell’offerta di lungo raggio su altri mercati di elevato potenziale prospettico, soprattutto in Asia». Altra pecca del piano Atlantia, secondo Fs, è la «riduzione dell’offerta internazionale da Linate». Secondo Fs le proposte di Atlantia limitano la capacità competitiva di Alitalia e la redditività attesa dell’investimento. Il ministro dello Sviluppo Stefano Patuanelli esclude proroghe del termine del 15 ottobre, ma è improbabile che ci sia un’offerta.

Gianni Dragoni

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Alitalia e Fs chiedono altro tempo per trovare una soluzione al salvataggio di Alitalia. E lanciano ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Si sono moltiplicati in queste ultime ore i segnali di ottimismo su un accordo tra Londra e Bruxelle...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Tassi negativi sui conti corrente prossimamente in arrivo anche in Italia, ma non per tutti. Intesa ...

Oggi sulla stampa