Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Alitalia, Cda Fs chiede proroga di un mese

Il cda delle Ferrovie dello Stato ieri ha deliberato di chiedere ai commissari di Alitalia un’estensione di un mese della validità dell’offerta di acquisto della compagnia. L’offerta presentata scade il 31 gennaio. La proroga è motivata da Fs con l’esigenza di finalizzare le discussioni per individuare il partner industriale.
La scelta del partner è ristretta a due possibilità: l’asse tra Delta Air Lines insieme ad Air France-Klm oppure Lufthansa, che ha preannunciato un rilancio perché sarebbe in svantaggio. Il cda di Fs dovrebbe fare la scelta il 29 gennaio.
Ieri sera è arrivata a Roma una delegazione di Delta. Gli americani sono arrivati per completare la trattativa con Fs, dopo gli incontri nei quali hanno messo per iscritto la disponibilità ad acquisire il 40% della «newco» Alitalia insieme a Air France-Klm (ciascuno avrebbe il 20%). Prima di vedere il rilancio di Lufthansa, la proposta Delta è considerata la favorita. Anche per il piano industriale che prevede un ridimensionamento limitato di Alitalia (110 aerei rispetto agli attuali 118) e l’assunzione di un numero tra 9mila e 10mila dipendenti, sui 12mila totali. Il progetto Lufthansa in origine prevedeva l’acquisto di poco più di metà di Alitalia, con circa 70 aerei e 5mila dipendenti, più altri mille da impiegare in altre attività del gruppo tedesco. Lufthansa però ha annunciato un miglioramento, con una riduzione degli esuberi . Questa proposta deve essere comunicata per iscritto. Irritati per le indiscrezioni sulla stampa, i tedeschi ieri hanno detto: «(…) abbiamo già espresso diversi mesi fa il nostro interesse per una Alitalia ristrutturata. In ogni caso a partire da ottobre abbiamo sempre detto che non investiremo in Alitalia insieme al governo italiano o a una compagnia controllata dal governo. Ma possiamo immaginare una partnership commerciale».
Resta il fatto che Lufthansa, non avendo presentato un’offerta, non potrebbe partecipare all’acquisto di Alitalia senza fare un accordo come partner con chi l’offerta l’ha presentata. Cioè con le Fs.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Primo giorno di lavoro in proprio per Francesco Canzonieri, che ha lasciato Mediobanca dopo cinque a...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

 Un passo indietro per non sottoscrivere un accordo irricevibile dai sindacati. Sarebbe questo l’...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Doveva essere una Waterloo e invece è stata una Caporetto. Dopo cinque anni di cause tra Mediaset e...

Oggi sulla stampa