Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Alimentari, fabbriche e innovazione: 286 milioni per la ripresa

Sei accordi di sviluppo e tre i di programma con i quali il ministero dello Sviluppo economico ha autorizzato investimenti per complessivi 286 milioni a favore di aziende che innoveranno i processi produttivi. Dei 286 milioni 107 ce li metterà lo Stato sotto forma di agevolazioni. I decreti sono stati firmati dal ministro Giancarlo Giorgetti, che dice: «Il doppio binario della valorizzazione del made in Italy tradizionale e degli investimenti nell’innovazione e nella produzione industriale di avanguardia rappresentano la linea guida che il Mise deve avere per lo sviluppo e in rilancio dell’economia. È importante, ancor più ora con gli strumenti e le possibilità che offre il Pnnr, essere protagonisti per proteggere e rilanciare i nostri asset strategici».

I sei accordi di sviluppo riguardano il gruppo Beretta, Heineken italia, Orogel, Agricola italiana alimentare, Mister Pet e Schlote Automotive Italia, mentre i tre accordi di programma coinvolgono All.Coop Società cooperativa agricola, Dwb Proteins e un gruppo composto da Magnaghi aeronautica, Metal sud, Geven e Skytecno. I 9 accordi prevedono in tutto la creazione di circa 445 posti di lavoro.

L’investimento maggiore, circa 70 milioni (di cui 14,2 milioni di euro di agevolazioni), riguarda lo stabilimento della Heineken Italia ad Assemini, in provincia di Cagliari, con l’introduzione di macchinari automatizzati di ultima generazione in linea col piano Industria 4.0. Previste 25 assunzioni. Al secondo posto, con 52 milioni (31 di sostegni pubblici), la realizzazione nell’area di Nusco (Avellino) di uno stabilimento per la componentistica auto da parte della Schlote. Si stimano 122 assunzioni entro il 2024. Seguono poi 4 accordi di programma ciascuno con investimenti di circa 25 milioni. Il Salumificio fratelli Beretta potenzierà e innoverà le linee di produzione a Garbagnate Monastero (Lecco), Trezzo sull’Adda (Milano), Langhirano (Parma) e Buglio in Monte (Sondrio). Previste 74 assunzioni. Orogel amplierà il complesso industriale di Cesena (30 occupati in più) mentre Agricola italiana alimentare investirà sui siti di Castegnero (Vicenza) e Nogarole Rocca (Verona) e assumerà 78 lavoratori. Cinquanta saranno invece assunti da Mister Pet a Traversetolo (Parma) che investirà su 4 nuove linee di produzione. Anche i tre accordi di programma puntano sull’innovazione delle produzioni, in linea con Industria 4.0.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Ancora nulla di fatto nell’Ue sull’energia. Anche il Consiglio dei ministri per l’energia riu...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

I l rilancio di Mirafiori (con la relativa chiusura della Maserati di Grugliasco, alle porte di To...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La partita è cominciata. Si gioca tra Roma e Bruxelles, tra i negoziatori del Mef, che hanno il co...

Oggi sulla stampa