Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Al via il progetto per una Sgr interna

Risultati in costante crescita per Fineco Bank, che progetta la creazione di una società di gestione del risparmio interna. La banca diretta multicanale del gruppo UniCredit ha infatti chiuso il primo trimestre dell’anno con un utile pari a 51,7 milioni di euro e ricavi totali per 141,8 milioni. I dati sono in rialzo rispettivamente dello 0,9% e dell’1,2% nei confronti dello stesso periodo del 2016, quando però si erano registrate voci straordinarie legate alla cessione di titoli di Stato senza le quali il progresso annuo sarebbe stato dell’8% per gli utili e del 5% per i ricavi.
«Sono risultati solidi, caratterizzati da una crescita continua e con scarsa volatilità grazie soprattutto a un modello di business estremamente diversificato e in grado di affrontare qualsiasi fase di mercato», ha detto a Il Sole 24 Ore l’amministratore delegato Alessandro Foti, sottolineando in particolare i progressi effettuati nel segmento private banking (dove gli asset sono cresciuti del 19% a 23,3 miliardi) e, sotto l’aspetto dei prodotti, l’avanzata del lending. «Stiamo ricevendo una risposta positiva dal mercato per la nostra offerta di mutui residenziali che abbiamo avviato alla fine dello scorso anno e puntiamo per il 2017 all’erogazione di prodotti per 700 milioni, rileviamo anche una crescita del segmento prestiti personali del 75% rispetto allo scorso anno e tre giorni fa abbiamo lanciato Rolling Lombard, il nuovo fido con pegno rotativo», ha aggiunto Foti.
La vera novità sembra però legata alla futura costituzione di una Sgr interna. «Le soluzioni che inscatolano le nostre offerte sono gestite attraverso un’attività esterna, che noi però intendiamo adesso internalizzare rendendola più efficiente in modo da recuperare marginalità e completare la catena di prodotto», ha spiegato Foti, che ha anche individuato le successive tappe di tale processo: «Al momento – ha precisato l’a.d. – è in corso lo studio di fattibilità, che contiamo di concludere entro la fine di questo trimestre per poi avviare successivamente con l’iter burocratico amministrativo e avere i primi impatti positivi all’inizio del prossimo anno».
Sul fronte della raccolta, FinecoBank ha registrato in aprile afflussi netti per ulteriori 592 milioni, portando a quasi 2 miliardi il totale da inizio anno. Le attività complessive sono cresciute a 62,97 miliardi (+12,8% rispetto a un anno fa ) e il numero di clienti totali è salito a oltre 1.149.000 (+7%). Si conferma infine la solidità a livello patrimoniale, con un rapporto Cet1 Transitional al 22,24 per cento.

Maximilian Cellino

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Segnali contrastanti sul fronte Atlantia-Cdp. L’opinione prevalente è che la cordata coagulata in...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Non si tratta solo di scegliere una nuova data a partire dalla quale si potrà di nuovo licenziare. ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La proroga del Temporary Framework europeo (il Quadro temporaneo sugli aiuti di Stato) consentirebbe...

Oggi sulla stampa