Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Al via Aigis Banca, focus sulle Pmi

Mentre il mercato delle banche commerciali tradizionali è nel pieno di un profondo riassetto all’insegna del consolidamento, il segmento delle banche specializzate vive al contrario un momento di grande vivacità. L’ultima banca a entrare nell’arena in Italia si chiama Aigis Banca: fondata e guidata da Filippo Cortesi (manager con un passato in Commerzank e tra i fondatori di Banca Sistema, da cui è uscito nel 2013), la banca punta anzitutto al segmento delle Pmi, cui intende offrire servizi e prestiti in tempi rapidi grazie all’utilizzo dell’intelligenza artificiale e dei processi digitali avanzati.

Una digital bank a tutti gli effetti – anche se conta una filiale a Roma e Bari oltre alla sede di Milano – che lancia il guanto di sfida ad altri istituti specializzati già attivi nel settore Pmi: da Banca Sistema a Banca Progetto, da Aidexa a Illimity, solo per citarne alcuni.

Aigis Banca sbarca sul mercato a valle di un processo avviato tre anni fa con l’acquisizione di Gbm Banca e della relativa licenza bancaria da parte di alcuni manager (Nicola Bonito-Oliva e lo stesso Cortesi) supportati dal fondo di private debt inglese Metric Capital, che oggi controlla circa il 75% del capitale.

Da allora l’istituto ha avviato un percorso di crescita che oggi vede, secondo le indicazioni della banca, un volume di crediti erogati alle Pmi italiane già superiore ai 300 milioni di euro, grazie anche al supporto delle garanzie pubbliche di Mcc e Sace, a cui si accompagna un turnover sul fronte del factoring pari a circa 500 milioni di euro. L’obiettivo a piano industriale, spiega Cortesi, è di «raddoppiare queste cifre nell’arco del biennio» ma nella prospettiva che, «alla luce dei risultati molto incoraggianti», ci sia spazio per «essere anche più ambiziosi»

Oltre ai prestiti alle Pmi, Aigis Banca si propone anche come una banca retail digitale e offre conti correnti remunerati e conti deposito con tassi di interesse competitivi per il mercato italiano. Una mossa che fa seguito a quanto già iniziato a fare in Germania, dove – grazie alla partnership con le piattaforme Raisin e Check24 – la banca ha già raccolto l’adesione di circa 10mila clienti retail tedeschi che hanno aperto un conto deposito su Aigis Banca. In prospettiva, spiega il management, è previsto il lancio di nuovi prodotti e sono in rampa di lancio altre partnership strategiche.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un bagaglio di nove miliardi di euro da investire ma, allo stesso tempo, la volontà di recidere og...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

L’inflazione in Italia, questo novembre, è arrivata a livelli come non si vedevano dal 2008. Gli...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Finanziamenti tradizionali, bond, private debt, quotazione in Borsa, ingresso di investitori finanz...

Oggi sulla stampa