Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Al difensore va inviata anche la sentenza

Non solo gli appelli e le impugnazioni, in generale, devono essere notificati al difensore del contribuente, ma anche le sentenze. Altrimenti, non decorre il termine breve di 60 giorni per impugnare la sentenza e si allunga a 6 mesi il termine per fare ricorso. Se la sentenza non viene notificata al difensore, l’interessato è legittimato a proporre ricorso entro il termine lungo, vale a dire entro 6 mesi dal deposito della sentenza. Lo ha chiarito la Corte di cassazione, con la sentenza 23066 del 17 settembre 2019. Per i giudici di legittimità, non può essere accolta l’eccezione di inammissibilità del ricorso per tardività formulata dall’ente impositore, poiché nel caso esaminato non scattava il termine breve. Si applica, invece, il termine lungo di cui all’articolo 327 del codice di procedura civile, in quanto «dall’esame della relata di notifica, depositata nel fascicoletto, si evince tuttavia che la notifica è avvenuta presso la parte personalmente e non presso il procuratore regolarmente costituito nel giudizio di appello».Secondo la Cassazione, la notificazione della sentenza «al domicilio reale del soccombente, anziché al procuratore costituito, realizza una forma di notificazione diversa rispetto a quella prevista dagli artt. 285 e 170 c.p.c., che non è idonea a far decorrere il termine breve di impugnazione». La notifica alla parte personalmente non costituisce il corretto veicolo di conoscenza in favore del procuratore costituito, professionalmente qualificato, affinché possa valutare l’opportunità di proporre l’impugnazione.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un presente solido grazie al metano e un futuro a idrogeno. Snam, gestore della rete nazionale del g...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Le offerte vincolanti per Alitalia potrebbero slittare per l’ottava volta: dal 21 novembre a fine ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«La scelta di non cedere massivamente i crediti in gestione da parte del Fondo temporaneo del credi...

Oggi sulla stampa