Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Airbnb, impatto pil da 4,1 mld

Airbnb ha avuto un impatto sul pil italiano superiore ai 4 mld di euro nel 2016. Inoltre, la piattaforma web ha consentito a 5,6 mln di visitatori di soggiornare nel nostro paese. I numeri sono forniti dalla società stessa, che ha prodotto un report sugli impatti economici del portale relativi al mercato italiano, in risposta alle polemiche sorte conseguentemente alla definizione della nuova normativa fiscale sulle locazioni brevi (art. 4 del dl 50/2017).

Il rapporto comprende tutti i viaggi prenotati su Airbnb da gennaio a dicembre 2016; dai dati raccolti emerge un contributo all’economia italiana pari a 4,1 mld, di cui 621 mln di euro rappresentano il guadagno totale degli host (proprietari di casa che affittano l’appartamento servendosi del sito) e 3,5 mld costituiscono l’indotto generato dalle spese degli utenti realizzate durante il soggiorno. «Contrariamente ai numeri svianti e fantasiosi rilasciati la scorsa settimana da una delle associazioni degli albergatori (Federalberghi, ndi), lo studio dimostra in maniera netta l’impatto positivo di Airbnb sull’economia nazionale», commenta Matteo Stifanelli, country manager di Airbnb Italia. «Piuttosto che limitarci inventando lacci e lacciuoli inutili come sta avvenendo in queste ore, Governo e Parlamento dovrebbero aprire gli occhi sui benefici che Airbnb porta alla fragile crescita economica e alla classe media». Le possibili modifiche alla cosiddetta «tassa Airbnb» saranno valutate in commissione bilancio alla camera durante questa settimana.

Michele Damiani

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Non ha tempi, non ha luoghi, non ha obbligo di reperibilità: è lo smart working di ultima generazi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Sono entusiasta di essere stato nominato ad di Unicredit, un’istituzione veramente paneuropea e ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il primo annuncio è arrivato all’ora di pranzo, quando John Elkann ha rivelato che la Ferrari pre...

Oggi sulla stampa