Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Aedes, parte la fase del rilancio. Al via l’alleanza con il fondo Th

Via libera dei soci di Aedes all’approvazione del bilancio 2014 del gruppo immobiliare e al rinnovo del consiglio di amministrazione.L’appuntamento di ieri con l’assemblea arriva a poche ore dalla sigla di una importante partnership di Aedes con il fondo Th Real Estate per l’ampliamento del Serravalle Designer Outlet e a due giorni dall’avvio della ricapitalizzazione del gruppo immobiliare.
Sul primo punto, ovvero la partnership, la società guidata da Giuseppe Roveda e presieduta da Carlo Puri Negri ha annunciato di aver avviato il progetto per ampliare il Serravalle Designer Outlet attraverso un investimento complessivo di 115 milioni di euro. L’operazione avverrà attraverso una partnership fra Aedes, proprietaria di alcuni terreni attorno all’outlet esistente, e Th Real Estate che, attraverso il fondo immobiliare European Outlet Mall Fund (Eomf) le cui quote fanno capo a McArthurGlen, possiede l’attuale centro commerciale. Gli accordi sottoscritti da Aedes e dal fondo prevedono che Eomf acquisti tre diverse aree, o quote di aree, nei pressi dell’outlet da società partecipate dal gruppo immobiliare per poi procedere congiuntamente allo sviluppo immobiliare. Nell’operazione Aedes ha registrato una plusvalenza lorda di circa 0,6 milioni e un miglioramento della posizione finanziaria netta di circa 10,5 milioni. «Th Real estate rappresenta uno dei più grandi fondi a livello mondiale ed è un partner di primissima qualità», ha commentato il presidente Puri Negri, «Il progetto, peraltro, è anche il primo passo verso una parziale modifica della mission del gruppo, pronto a fare anche sviluppo». L’espansione dell’outlet di Serravalle porterà infatti la superficie lorda dagli attuali 39mila ai 51.500 mq mentre il numero dei negozi salirà a circa 260. Inoltre, verranno creati 550 nuovi posti di lavoro, che porteranno il numero totale di persone impiegate al centro a 2.200. «Questo accordo – ha spiegato l’a.d. di Aedes, Giuseppe Roveda – consolida il rilancio della nostra società, il legame con l’area di Serravalle Scrivia e con i nostri partner. Il nostro obiettivo è proporci come riferimento per la valorizzazione del territorio, convogliando sull’area risorse attraverso le nostre idee, i nostri progetti e top player come TH Real Estate e McArthur Glen».
Insomma, la nuova fase di Aedes, dopo il complesso piano di ristrutturazione, sembra ormai già avviata. Tanto più che il gruppo ha appena lanciato la ricapitalizzazione da 40 milioni, partita lunedì scorso, con il titolo che nelle ultime tre sedute non è riuscito a fare prezzo con continue sospensioni per eccesso di rialzo, mentre i diritti si sono mossi in modo diametralmente opposto e sono crollati. Il tutto però accompagnati da volumi poco rappresentativi. Un andamento volatile che anche ieri ha visto il titolo Aedes archiviare la seduta in rialzo del 13,25%, con i diritti in calo del 10,75%. «Siamo fiduciosi sull’esito dell’aumento di capitale», ha spiegato Puri Negri. L’operazione, infatti, rappresenta l’ultimo passo della ristrutturazione del gruppo. Una volta concluso l’aumento, la società si concentrerà sulla trasformazione in Siiq, come già annunciato. Un percorso – ha osservato Puri Negri – che si potrebbe completare nel giro di un anno.
Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Non far pagare alle aziende i contributi dei neo assunti per due anni. È la proposta di Alberto Bom...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Dopo il via libera della Commissione europea al Recovery Plan italiano arriverà un decreto legge su...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il decreto «sostegni-bis» che il governo punta ad approvare entro la fine del mese parte con una p...

Oggi sulla stampa