Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Addio alla carta per i servizi Inps

Niente più carta, da domani, per richiedere all'Inps la maternità, i congedi parentali, gli assegni al nucleo familiare e l'assegno integrativo destinato a chi, durante il periodo di mobilità, inizia un nuovo rapporto di lavoro con una retribuzione inferiore alla precedente. In tutti questi casi, infatti, dal 1° ottobre la domanda all'Istituto previdenziale potrà essere fatta solo online grazie a tre diversi "canali": direttamente via web, sul sito dell'Inps, tramite Pin; al telefono, contattando il contact center (numero verde 803164) dell'Istituto; oppure rivolgendosi ai patronati o ai consulenti del lavoro, i quali forniranno i propri servizi telematici.

Continua così il processo di telematizzazione che porterà nella Rete tutte le prestazioni e i servizi dell'Inps entro il 31 luglio del prossimo anno. Sempre da domani, per esempio, accanto alle consuete modalità cartacee (posta o sportello), sarà possibile presentare via internet anche le domande per visite mediche di controllo da parte dei datori di lavoro. Per ogni prestazione e servizio, infatti, la sostituzione della carta avviene in modo graduale: viene cioè garantito un periodo transitorio durante il quale la nuova modalità telematica si affianca alle vecchie procedure: per le visite di controllo questo periodo terminerà il 30 novembre; per gli assegni familiari ai coltivatori diretti, mezzadri e coloni, il 30 novembre; e per i versamenti volontari nei tre fondi il 31 dicembre.

«Tutto ciò – dice il presidente dell'Inps, Antonio Mastrapasqua – conferma l'impegno del l'Inps di essere sempre più al servizio dei cittadini. Web e telefono sono due canali che già oggi sviluppano oltre 600mila contatti al giorno. Una grande sede remota – commenta – che è destinata ad alleggerire il numero di contatti nelle sedi territoriali. Nelle agenzie – conclude Mastrapasqua – stiamo sviluppando il ruolo consulenziale, dove i servizi erogati devono essere solo quelli a valore aggiunto».

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Ita, la nuova compagnia aerea a controllo pubblico, si chiamerà Alitalia, come la vecchia. Lo stor...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Strada spianata per la fusione Sia-Nexi, che ora avverrà «nei più brevi tempi possibili», scriv...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Entra anche il reddito di cittadinanza nel decreto fiscale collegato alla manovra all’esame oggi ...

Oggi sulla stampa