Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Accordo nella Ue sull’assistenza legale

Diritto all’assistenza legale da subito, a comunicare con la propria famiglia in caso di arresto e, se in un altro paese Ue, a comunicare con il proprio consolato e a ricevere visite. Questi gli standard comuni che, con l’ok definitivo dato dall’Europarlamento a Strasburgo, diventeranno presto realtà in tutti e 28 paesi Ue. Finora non esisteva un diritto armonizzato a livello europeo in materia, ma condizioni variabili a seconda dei paesi.
«I cittadini Ue hanno il diritto a un processo equo, qualunque sia la loro nazionalità e ovunque si trovino nell’Unione», ha dichiarato soddisfatta la commissaria Ue alla giustizia Viviane Reding, promotrice della proposta ora di fatto quasi legislazione (dovrà ancora arrivare l’ok pro-forma del Consiglio e poi la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’Ue). Il testo, su cui era stata trovata l’intesa tra le istituzioni Ue a fine maggio, è stato approvato a larghissima maggioranza dall’Europarlamento, con 661 voti favorevoli, 29 contrari and 8 astensioni.
Questo fa seguito a due altre direttive Ue in materia, con cui è stato garantito il diritto alla traduzione, all’interpretazione e all’informazione durante i procedimenti legali. Ora «conto sui ministri nazionali – ha avvertito Reding – perché facciano la loro parte per assicurare che questa legge diventi rapidamente realtà nella pratica».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

L’anno del Covid si porta via, oltre ai tanti morti, 150 miliardi di Pil. Ma oggi si può dire che...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Forte crescita dell’attività di private equity nei primi due mesi dell’anno. Secondo il dodices...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Goldman Sachs ha riavviato il suo trading desk di criptovalute e inizierà a trattare futures su bit...

Oggi sulla stampa