Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

“Abbronzati o rimborsati” ecco la polizza salva-estate

ROMA.
Abbronzatura garantita, sempre e comunque. E non importa se ha piovuto, se la settimana al mare è stata deprimente come un novembre padano. L’imperativo è uno solo: il turista va coccolato perché torni. E così se il clima non garantisce, ci pensano i comuni, gli albergatori, i gestori degli stabilimenti a rispedirlo al lavoro a fine vacanza sereno e magari anche color cioccolato. Pronti a sedurlo, blandirlo tra raggi uva sulla spiaggia a Cesenatico, lezioni di golf e massaggi a Siracusa, biciclette gratis in Liguria, visite scontate ai musei di Napoli e ristoranti a prezzi stracciati in Romagna. Decisi, nella peggiore delle ipotesi, a regalare un weekend in albergo, per quello perduto sotto i temporali.
In un’estate con venti di crisi, l’Italia che vive sul turismo si ingegna da Genova a Palermo. Si attrezza per attrarre clienti con promozioni, per convincere famiglie dai bilanci risicati a concedersi una settimana, vincendo i timori di un clima sempre più bislacco. Studiano offerte per corpo e anima, tra cultura, l’immancabile Fido oltre ad assicurazioni salva vacanze.
Così per chi vuole l’abbronzatura a prescindere dal meteo, a Cesenatico i lidi offrono lampade abbronzanti quando il sole non si fa vedere, mentre si moltiplicano le città, da Jesolo a Pesaro, pronte a regalare weekend riparatori in un periodo a scelta del cliente gabbato da Giove pluvio.
Per convincere i turisti a scegliere le mete dell’Adriatico le associazioni di albergatori pagano persino il treno ai villeggianti e con quattro euro di assicurazione a Rimini eviti di perdere i soldi di una vacanza interrotta per forza maggiore. Chi va in treno a Riccione, Rimini e Cattolica ha infatti il biglietto di andata del treno rimborsato (dai 25 ai 40 euro) dall’hotel dove soggiorna una settimana.
Una volta arrivati in vista delle onde, l’indagine dell’Adoc segnala aumenti e prezzi per una giornata al mare sino a 80 euro al giorno a famiglia. Per questo diversi stabilimenti balneari studiano riduzioni mirate. C’è l’opzione tramonto in spiaggia a Trieste dove propongono: 2/3 euro per 2 lettini e 1 ombrellone dopo le ore 17.30. A Viareggio il venerdì, sabato e domenica si pagano solo 2 giorni. A Rimini c’è l’ombrellone condiviso, a Fregene 10 ingressi con sconti fino al 70% mentre a Pisa offerte dedicate agli over 65 e ad Arma di Taggia e Sanremo chi dona il sangue ha riduzioni.
Finalmente in postazione relax, non c’è che l’imbarazzo della scelta per chi non vuole dormire o nuotare: in Liguria hanno messo biblioteche in spiaggia, ma anche wifi, prese per tablet e telefonini per chi non riesce a restare disconesso. Mentre in Sicilia a Siracusa un albergo offre ai clienti che soggiornano una settimana un percorso nella spa, lezioni di golf e gli hotel di Napoli biglietti per i musei .
«Stanchi» del lido e affamati, in Romagna si può cercare l’affare su Tippest. it, il portale che offre coupon con riduzioni sul menu fino al 70%. Chi ha un cane ha visto moltiplicarsi gli arenili dedicati, da Trieste a Brindisi, per convincerlo ad andare in vacanza. Come lo stabilimento Rimini 81 Dog no problem, dove si entra solo accompagnati da un cane e esperti cinofili fanno corsi gratuiti per addestrare i padroni più che gli animali.
Laura Montanari e Caterina Pasolini
Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Il testo è sul tavolo del premier, Mario Draghi, che ora dovrà decidere se dargli la forma di dec...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il consiglio di Generali si divide sulla lista del cda e e intanto gli acquisti in Borsa dei soci c...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La delega fiscale nello stesso consiglio dei ministri che darà il via libera domani alla Nadef: è...

Oggi sulla stampa