Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Generali, guida a Donnet sì unanime in consiglio. Minali direttore generale

Il nuovo group ceo di Generali è Philippe Donnet, country manager per l’Italia. Il consiglio del Leone all’unanimità lo ha cooptato e gli ha conferito le deleghe esecutive che consentono di esercitare il ruolo di capo azienda. E ha nominato Alberto Minali, responsabile finanziario, direttore generale con un perimetro più esteso di funzioni. Il board ha anche approvato i conti 2015 che verranno comunicati questa mattina al mercato.

Il nuovo amministratore delegato diventa inoltre presidente del comitato per gli investimenti e incaricato di sovrintendere al sistema di controllo interno di gestione dei rischi. A Minali sono state attribuite le aree finance, operations, insurance, marketing, strategy e data. Entrambi conservano gli incarichi ricoperti attualmente nel gruppo.

Da Mediobanca, primo socio del Leone con il 13,2%, emerge soddisfazione per le nomine e si fa osservare che essere azionisti di lungo periodo in Generali, insieme a Francesco Gaetano Caltagirone (con il 2,63%), De Agostini (1,7%) e Leonardo Del Vecchio (3,18%), in una fase in cui vi è carenza di investitori stabili in Italia, non può che essere elemento di sostegno per lo sviluppo della compagnia.

Con una scelta interna si conclude così la fase aperta il 26 gennaio, da quando Mario Greco ha annunciato la indisponibilità a un rinnovo del mandato ed è quindi passato a guidare Zurich. Il comitato nomine ha fatto una valutazione nel gruppo ed esterna e alla fine ha proposto al board Donnet e Minali. Una scelta di continuità anche rispetto al percorso avviato nel 2012 quando i soci rilevanti hanno determinato un cambio di strategia in direzione di una concentrazione nel core business, di una semplificazione del modello organizzativo e di una maggiore redditività. E, estromesso Giovanni Perissinotto, hanno chiamato Greco che con il turnaround ha compiuto una parte del percorso. Ora tocca al nuovo vertice proseguire il cammino.

Donnet può contare su una vasta esperienza assicurativa maturata in Axa dove è entrato nel 1985 ed è stato responsabile, oltre che di Axa Italia, anche del Giappone e della regione Asia-Pacifico. È in Generali dall’ottobre 2013, ed è stato l’artefice della riorganizzazione in Italia che ha portato all’integrazione delle attività di business, semplificato e razionalizzato brand, reti, prodotti e piattaforme. Minali, conosciuto e apprezzato dagli operatori internazionali, ha iniziato a Trieste nel 1991, poi è passato ad Allianz-Ras ed Eurizon, quindi ha svolto il ruolo di portfolio manager in una società di cui è stato fondatore, infine è tornato in Generali nel 2012.

Sergio Bocconi

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Tocca ad Alfredo Altavilla, manager di lungo corso ed ex braccio destro di Sergio Marchionne in Fca...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

I mercati incassano senza troppi scossoni la decisione della Fed di anticipare la stretta monetaria...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

È sempre più probabile che non ci sarà alcun nuovo blocco - anche parziale - dei licenziamenti n...

Oggi sulla stampa