Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Sono 15 i paradisi fiscali extraeuropei

Al via la nuova lista nera dei paradisi fiscali extra Unione europea. Salgono a 15 le giurisdizioni non Ue che sono stata state ritenute non compliant dal punto di vista fiscale dalla Commissione. Ieri durante l’Ecofin i ministri delle finanze hanno infatti deciso che Aruba, Barbados, Belize, Bermuda, Dominica, Fiji, Isole Marshall, Oman, Emirati Arabi Uniti e Vanuatu dovessero essere aggiunti all’elenco dei paradisi fiscali extra Ue che vedeva inclusi già: Guam, Samoa, Isole Vergine Americane e Samoa Americane. Entrando nel dettaglio delle singole giurisdizioni si nota come ci siano stati degli spostamenti tra la lista nera e grigia dei paradisi fiscali, oltre che delle conferme. Le Barbados, gli Emirati Arabi Uniti, le Isole Marshall, Aruba, il Belize, le Bermuda, le Fiji, l’Oman, Vanuatu e Dominica erano stati inseriti a dicembre 2017 (data della creazione della prima lista dei paradisi fiscali extra Ue) nella lista grigia dei paradisi fiscali dato che avevo preso diversi impegni fiscali da portare a termine entro fine 2018. Visto che non ci sono stati cambiamenti fiscali così significativi, la Commissione ha deciso di inserire le dieci giurisdizioni all’interno della nuova lista nera dei paradisi fiscali. Ci sono inoltre molte giurisdizioni che stanno facendo passi molto importanti dal punto di vista fiscale. Durante la riunione dell’Ecofin ieri a Bruxelles, il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, ha proposto un emendamento, accettato da tutti, in cui si assicura agli Emirati Arabi Uniti (Eau) che verranno rimossi dalla «lista nera» dell’Ue sui paradisi fiscali non appena sarà stata approvata la loro legislazione per conformarsi agli standard internazionali di trasparenza e buona «governance» fiscale, che è già stata proposta. Lo ha riferito il commissario Ue agli Affari economici e finanziari, Pierre Moscovici.

Giorgia Pacione Di Bello

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Con una valutazione pari a tre volte i ricavi, ossia di 1,5 miliardi di euro, Cedacri sta per essere...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ecco uno squarcio sui ritardi del piano italiano per accedere ai 209 miliardi del Next Generation Eu...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Alla fine il governo ha deciso di sposare la linea del Comitato tecnico scientifico: scuole di ogni ...

Oggi sulla stampa