Siete qui: IusTrend
IusTrend

IusTrend n. 12/2013 – Revocatoria fallimentare delle rimesse in conto corrente e cessione del credito

Con sentenza n. 17268 12 luglio 2013 la Prima Sezione Civile della Suprema Corte si è pronunciata sul tema della revocabilità delle rimesse in conto corrente eseguite dal debitore ceduto, in assenza di revoca della cessione di credito.

Nel respingere le difese della banca – secondo la quale si era in presenza di rimesse non revocabili trattandosi, appunto, di pagamenti fatti dal terzo ceduto – la Corte ha precisato che oggetto di revocatoria non erano i pagamenti eseguiti dai terzi che, in conseguenza dell’avvenuta cessione non erano pacificamente revocabili, “ma le eccedenze di tali pagamenti rispetto alle anticipazioni a fronte delle quali le cessioni erano state stipulate”.

Print Friendly, PDF & Email
Scarica il pdf

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
IusTrend

In questo numero di IusTrend analizziamo il tema del delicato rapporto tra arbitrato e procedimento...

IusTrend

IusTrend

Nell’ottica di semplificazione, accelerazione e riduzione dei costi, per le liti transfrontaliere...

IusTrend

IusTrend

Da sempre il legislatore ha ritenuto opportuno dettare una normativa di favore per le banche, che c...

IusTrend

X