29.05.2012 Icon

Fallimento di societa’ con sede all’estero

Cass., 3 ottobre 2011, Sez.  n.20144Massima: “Il trasferimento ad altro Stato (extracomunitario) della sede di una società anche se anteriore al deposito dell’istanza di fallimento non esclude la giurisdizione italiana essendo essa inderogabile – salve le convenzioni internazionali o le norme comunitarie – e pienamente operante nei casi in cui detto trasferimento non abbia carattere fittizio o strumentale.” (leggi la sentenza per esteso)