09.02.2023 Icon

Flash news: Emessa la sentenza della Corte di Giustizia Europea nella causa UniCredit Bank Austria

Con Comunicato Stampa n. 25/23, in data odierna è stato reso noto che la Corte di Giustizia Europea ha emesso l’attesa sentenza nella causa Unicredit Bank Austria, in tema di contratti di credito ai consumatori relativi a beni immobili residenziali.

Rammentiamo che la Corte suprema austriaca aveva chiesto se la direttiva 2014/17, disciplinante la materia, osti a una normativa nazionale, che prevede che il diritto del consumatore alla riduzione del costo totale del credito, in caso di rimborso anticipato del medesimo, includa soltanto gli interessi e i costi che dipendono dalla durata del credito. 

Ebbene, la Corte di Giustizia Europea ha risposto negativamente al quesito, confermando che la direttiva 2014/17 non esclude una normativa nazionale nel senso sopra detto. 

Secondo la Corte, infatti, il citato diritto alla riduzione è finalizzato ad adattare il contratto di credito in funzione delle circostanze del rimborso anticipato. Il medesimo, pertanto, non comprende i costi che, indipendentemente dalla durata del contratto, siano posti a carico del consumatore a favore sia del creditore che dei terzi per prestazioni che siano già state eseguite integralmente al momento del rimborso anticipato. 

Seguiranno approfondimenti, a seguito della disamina del testo integrale della decisione.

Autore Simona Daminelli

Partner

Milano

s.daminelli@lascalaw.com

Desideri approfondire il tema Credito Al Consumo ?

Contattaci subito