Biblioteca / Nuovi Acquisti

Patrimoni destinati ad uno specifico affare: art. 2447 bis – 2447 decies

Autore: Paola Manes, Federica Pasquariello
Editore: Zanichelli
Anno di pubblicazione: 2013

Nel volume sono analizzate diffusamente le due varianti del modello: industriale e finanziaria, sia dal punto di vista storico- sistematico, rispetto a fenomeni di separazione patrimoniale noti all’ordinamento, sia dal punto di vista strutturale e funzionale, anche mediante il confronto con le soluzioni segregative presenti in ordinamenti stranieri. Della destinazione patrimoniale, in entrambe le forme, si esaminano la vocazione funzionale e finanziaria, lo scopo di migliorare il monitoring della società, al fine di verificare la coerenza degli intenti del legislatore con le possibili opzioni ermeneutiche. Del modello finanziario si accentuano le potenzialità insite nell’isolamento patrimoniale dei flussi di cassa generati dall’affare divisato dal finanziatore e nella garanzia flottante costituita a tutela dei terzi investitori.

Particolare attenzione è prestata alla evoluzione e alle diverse declinazioni del regime della responsabilità patrimoniale a seguito della frammentazione del patrimonio della s.p.a., alla tutela delle varie classi di creditori, volontari e involontari, alla governance e ai conflitti intergestori, al ruolo e ai diritti dei terzi finanziatori, alla figura dei portatori di titoli emessi sul patrimonio. Si riportano anche alcune applicazioni di settore, essendo l’articolato normativo ancora in attesa di un riscontro giurisprudenziale.

Dei patrimoni destinati di società per azioni, tanto industriali come finanziari, sono considerati altresì i profili più schiettamente legati al diritto dell’impresa, quali i temi delle responsabilità gestionali e degli adempimenti contabili previsti per legge.

L’opera contiene un approfondimento di diritto concorsuale, poiché la normativa civilistica in commento è completata dai necessari riferimenti alla disciplina del fallimento della società gemmante e del fallimento della società finanziata, contenuti nella legge fallimentare, oltre a cenni alle soluzioni negoziali alla crisi d’impresa.

Condividi su