13.01.2021

Azimut, utile tra 375 mln e 415 mln

  • Italia Oggi

Sulla base dei primi dati di sintesi e delle stime dei risultati del 2020, il gruppo Azimut prevede di chiudere il 2020 con il miglior utile netto consolidato della storia del gruppo, compreso fra i 375 milioni di euro e i 415 milioni di euro, superando il record del 2019.

La parte alta della forchetta potrebbe beneficiare di effetti di bilancio connessi all’approvazione della Legge 178/2020 con riferimento al riallineamento fiscale dell’avviamento della capogruppo italiana.

Nel 2020 Azimut ha registrato una raccolta netta di 4,5 miliardi di euro, raggiungendo così il patrimonio complessivo più alto di sempre a 60,4 mld di euro (66,8 mld di euro includendo l’acquisizione di Sanctuary Wealth negli Usa), in progresso del +2,3% rispetto a fine 2019.

Alla fine del 2020, il totale del patrimonio del business estero ha raggiunto il 28% del totale (35% includendo l’acquisizione di Sanctuary Wealth negli Usa), e la contribuzione all’Ebitda gestionale dell’estero è stimata tra i 53 milioni di euro e i 58 milioni di euro.