Contratti

Validità del contratto concluso in forma scritta ma non registrato

Cass., III Sez. Civile, ordinanza interlocutoria n. 37/14 (leggi la sentenza per esteso)

E’ valido il contratto di locazione che viene concluso in forma scritta ma non viene registrato?

Secondo un consolidato principio di legittimità «la mancata registrazione del contratto di locazione non determina nullità» (Cass. sent. n. 16089/2003),

Tuttavia la Terza Sezione Civile ha affermato di non poter confermare tale orientamento interpretativo in quanto la volontà del Legislatore è quella di porre un freno al fenomeno delle locazioni ‘in nero’. E nemmeno ritiene possa essere sanata la nullità del patto con la registrazione tardiva.

Così, la Terza Sezione Civile della Cassazione con l’ordinanza interlocutoria n. 37/2014, depositata il 3 gennaio, ha chiesto alle Sezioni Unite di fare chiarezza sulla questione così da evitare «un contrasto potenzialmente foriero di disorientanti oscillazioni interpretative che potrebbero conseguirne».

13 gennaio 2014

(Simone Corradin – s.corradin@lascalaw.com)

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
L’assenza di preventivo non esclude il diritto al compenso dell’avvocato

Due sposi, delusi dal pranzo di nozze, decidevano di non pagare il ristoratore. La Corte di Cassazio...

Contratti

Vado a stare da papà

In presenza di una scrittura privata, la parte può scegliere tra la possibilità di disconoscerla e...

Contratti

L’assenza di preventivo non esclude il diritto al compenso dell’avvocato

Sulla base degli artt. 18 co. 2 e 21 co. 6 del Regolamento Agenti FIGC, “all’agente sportivo è...

Contratti

X