Crisi e procedure concorsuali

Termine per la notificazione del ricorso di fallimento

Cass., 1° febbraio 2012, Sez. Un., n. 1418

Massima: “Il termine di quindici giorni di cui all’art. 15, terzo comma, R.D. 16 marzo 1942, n. 267, deve essere qualificato come termine di natura dilatoria e successiva, e computato secondo il criterio di cui all’art. 155 c.p.c. escludendo il giorno iniziale e conteggiando quello finale.” (leggi la sentenza per esteso)

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

Sempre caldo è il tema dell’entrata in vigore del nuovo codice della crisi e dell’insolvenza. ...

Crisi e procedure concorsuali

Contratto preliminare e fallimento del promittente venditore

Nel caso in cui il sovraindebitato modifichi sostanzialmente il piano dei pagamenti approvato con il...

Crisi e procedure concorsuali

Not in my name: il falsus procurator di società di capitali

Con un “doppio colpo”, la Corte di Cassazione risponde a due domande chiave. Il provvedimento...

Crisi e procedure concorsuali

X