L’interesse è concreto. Se non ripeti, che interesse c’è?

Spese di lite, mai a carico di parte vittoriosa

Con la pronuncia in commento, la Corte di Cassazione ha provveduto a fornire un interessante contributo in tema di regolamento delle spese di lite, con particolare riferimento all’ipotesi di non totale accoglimento della domanda attorea.

Nel caso in esame, parte ricorrente lamentava, tra gli altri motivi, l’erronea applicazione del principio di cui all’art. 91 cpc, in quanto, con la sentenza emessa in sede di gravame, era stata condannata, seppur riconosciuta parzialmente vittoriosa, alla refusione delle spese di lite.

Sul punto, la Corte, in contrasto con alcune pronunce della stessa Cassazione (si veda Cass. n. 3428/16) , ha stabilito che “ quando una domanda viene accolta anche parzialmente, la statuizione sulle spese deve tenere conto che la parte attrice è comunque parzialmente vittoriosa e che, dunque, sulla base del principio di causalità, che regola in generale l’onere di sopportare le spese, l’avere agito in giudizio risulta giustificato, sebbene in parte, il regolamento delle spese può avvenire o con il dare rilievo alla causazione del giudizio sic et sempliciter, senza dare rilievo alcuno al fatto della soltanto parziale fondatezza della domanda, o, danno rilievo, con scelta rimessa al giudice, all’art. 92, secondo comma cpc, cioè con una totale o parziale compensazione. Non è possibile, invece, la condanna della parte attrice al pagamento anche parziale delle spese sostenute dal convenuto”.

A parere della Corte, in linea generale, l’unica ipotesi che possa giustificare a carico dell’attore che ha visto accogliere parzialmente la sua domanda è rappresentata dalla circostanza in cui abbia rifiutato l’offerta conciliativa in pendenza di lite, corrispondente a quanto effettivamente riconosciuto con la sentenza.

Cass., sez III, 19 ottobre 2016, n. 21069 (leggi la sentenza)

Matteo Maurom.mauro@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
La rivincita del promissario acquirente

Lo spunto di riflessione trae origine da un giudizio volto ad ottenere la cancellazione di un’ipot...

Diritto Processuale Civile

Regolamento di giurisdizione e Pubblica Amministrazione

Il rispetto del diritto fondamentale ad una ragionevole durata del processo impone al giudice di evi...

Diritto Processuale Civile

Controparte perdente rimborsa consulenza vincente

Con la sentenza in commento n. 8501 del 25 marzo 2021, le Sezioni Unite hanno cassato senza r...

Diritto Processuale Civile

X